ESCLUSIVA: Nell’analisi di ZenithOptimedia il flop di Star Academy a confronto con X-Factor

di Giacomo Aricò

Il Facchinetti di Star Academy perde nettamente il confronto con il Facchinetti di X-Factor raggiungendo nella prima puntata di ieri sera solo il 6.41% d’ascolto, pari a 1.352.000 di individui collegati a RaiDue.

Dai dati elaborati dal centro media ZenithOptimedia, il confronto tra Star Academy e X Factor vede prevalere nettamente quest’ultimo. Infatti lo share medio raggiunto da X-Factor nel settembre 2009 è stato del’11.73% e addirittura del 12,88% nella scorsa stagione: più del doppio di quanto raggiunto ieri dal nuovo talent.

Il programma musicale, passato recentemente su Sky e in partenza il prossimo 20 ottobre, ha raggiunto nelle ultime due stagioni un ascolto totale medio del 12,1% nel 2009, calato poi all’11,4% nel 2010. A seguire il talent era soprattutto un pubblico femminile (giovani, adulte e adulte mature), con titolo di studio e situazione socio-economica medio alta.

Sul versante pubblicitario, X-Factor ha avuto investitori soprattutto nei settori alimentari, automobili e telecomunicazioni. Nel 2009 i big spender di questi spazi sono stati Perfetti, Procter & Gamble e Vodafone, mentre nella passata stagione, oltre al rafforzamento di Procter, sono saliti gli investimenti di Ferrero e Barilla.

Per quanto riguarda invece le fasce pubblicitarie di Star Academy, ZenithOptimedia ha indicato i valori lordi (da listino) delle inserzioni: 68.000 euro per gli stacchi delle 21.30 e delle 22.25; 66.000 euro alle 23.10 e 53.000 euro alle 23.30. Prezzi importanti legati però a una stima di share che non poteva certamente essere quella raggiunta ieri sera.