Benvolio Panzarella chiamato alla guida di Just-Eat in Italia

Californiano di nascita, classe 1971, Benvolio Panzarella è il nuovo Country Manager in Italia di Just-Eat, leader nel takeaway on-line, con l’obiettivo di favorire anche nel nostro Paese lo sviluppo del Gruppo, già presente in 12 nazioni. La nomina di Panzarella si inserisce nel piano di crescita annunciato di recente con l’acquisizione della start-up italiana Clickeat.it e mira a sviluppare ulteriormente il business delle ordinazioni on-line nel settore della ristorazione: www.just-eat.it.
“Le indagini di mercato rivelano che l’Italia è matura per accogliere il nuovo modello di servizio che Just-Eat vuole proporre, già riconosciuto a livello mondiale sia dai consumatori, per la sua unicità, che dai ristoratori, che possono sfruttare il potenziale di Just-Eat e la diversa modalità di approccio on-line che propone per attrarre nuova clientela e incrementare il proprio business”, dichiara Benvolio Panzarella.
Panzarella inizia la sua carriera lavorativa negli Stati Uniti, subito dopo aver conseguito una Laurea in Economia presso l’Università di Santa Barbara in California, cui seguirà il Master Executive MBA presso la School of Management SDA Bocconi di Milano. Nel 1998 decide di continuare la propria crescita professionale in Italia dove si specializza nella definizione di strategie e processi per sostenere realtà imprenditoriali nel loro percorso di crescita. Tra le esperienze più significative, Panzarella dal 2005 ricopre il ruolo di Country Manager per Belkin Ltd., una delle più grandi società a livello mondiale nell’elettronica di consumo, con responsabilità dell’intero business in Italia e Grecia, dal punto di vista della gestione amministrativa e commerciale e contribuendo allo sviluppo dell’azienda sul mercato.
“Ho accettato con entusiasmo l’opportunità di entrare in Just-Eat e di contribuire al suo sviluppo, anche nel mercato italiano. Just-Eat dispone delle risorse e dell’offerta giusta per trasformare il rapporto tra consumatore e ristoratore, fornendo ad entrambi un canale alternativo attraverso il quale entrare in contatto e accrescere la reciproca soddisfazione”, conclude Benvolio Panzarella.