Lowe Pirella Fronzoni continua a investire in creatività e talento

Tre giovani nuovi arrivi nel reparto creativo della sede milanese di Lowe Pirella Fronzoni.
Si tratta di Alessio Capobianco, Michele Mari e Fabrizio Di Rosa.
Il rafforzamento dei reparti creativi e interactive di Lowe Pirella Fronzoni, sia a Milano che a Roma, procede a ritmo sostenuto mantenendo sempre alti gli standard, per ogni livello professionale.
L’obiettivo è quello di avere in ogni reparto team in grado di competere ai massimi livelli, per brand che cercano qualità e non strutture-commodity.

Una conferma di questa filosofia, che sarà l’unica vera strategia premiante nelle prossime evoluzioni del mercato, sta già arrivando dai risultati di new business del primo semestre 2011: Prénatal, Q8, Saab, INPS, MIBAC, Beni Stabili, Settesoli, Regione Sicilia.
 
Capobianco, copy, 25 anni, ha lavorato in Bitmama Digital Agency e DDB su Perugina, Lancia, Siemens Bosch, Birra Moretti.
Mari, art, 29 anni, ex-McCann Erickson, dove ha lavorato su clienti come Peroni, Vodafone, Costa Crociere, Yomo, Gazzetta dello Sport.
Fabrizio Di Rosa, art, 27 anni, proviene da Leo Burnett, dove si è dedicato, tra i vari clienti, a P&G e Ing Direct.

Mauro Manieri e Umberto Casagrande, direttori creativi della sede milanese dell’agenzia, dichiarano: “Siamo particolarmente felici dell’arrivo di Alessio, Michele e Fabrizio. Tre giovani talenti crossmediali nei fatti e non negli intenti. Il loro entusiasmo nell’unirsi al gruppo creativo di Lowe Pirella Fronzoni ci rende ancora più ottimisti per il futuro dell’agenzia.”