Milan, la rivoluzione che vuole Barbara Berlusconi

34

Tutto il calcio marketing per marketing. In casa rossonera si pensa di seguire l’esempio della Roma americana e di cambiare stemma e marchio. Sul modello australiano

twitter@g_santaniello

Dopo la Roma di James Pallotta, anche il Milan potrebbe presentarsi ai nastri di partenza della prossima stagione calcistica con un nuovo stemma sulla maglia.

berlusconiSecondo quanto scrive oggi Tuttosport, sarebbe la stessa Barbara Berlusconi a spingere per il lancio di un nuovo logo societario. Uno stemma moderno – riferisce il quotidiano di Torino – accattivante, che raccolga l’eredità di quello attuale.

Ma non è tutto: un restyling sarebbe ben visto anche per il marchio. In questo caso, in casa Berlusconi, si profila una vera e propria rivoluzione grafica. Dall’ovale, infatti, si passerebbe a un pallone, sul modello di quello della Federcalcio australiana.
Ma cambiare così tanto in nome del marketing paga davvero? E’ lecito chiederselo proprio all’indomani della presentazione del nuovo logo della Roma. Molti tifosi non hanno gradito le novità apportate dalla proprietà americana, anche se il nuovo stemma giallorosso è stato benedetto da Papa Francesco in persona.

Si conferma il vecchio adagio secondo cui non c’è categoria più conservatrice di quella tifosi. Fino a quando non si profilano altre vittorie.