“Anche le parole possono uccidere”, la campagna #migliorisipuò sulle card nel circuito Ambient Media


12 novembre 2014

Patrocinata da Camera e Senato e lanciata da Armando Testa, Famiglia Cristiana, Avvenire e dalle 190 testate diocesane della Fisc, la campagna mira a sensibilizzare soprattutto i giovani sull’uso superficiale e irresponsabile delle parole che può generare intolleranza, violenza e razzismo. Da qui la scelta di declinarla anche sulle cartoline diffuse nel circuito Ambient Media per raggiungere il target di giovani e adulti che frequentano i locali, vivono attivamente la città e la società e il cui apporto è fondamentale per cambiare la mentalità e i costumi dominanti, sempre più imbarbariti.274_migliorisipuo_f

Quattro i soggetti creati dall’agenzia Armando Testa e riprodotti in cartolina. Immagini forti che rappresentano uomini e donne che, solo per la loro etnia, la religione, il colore della pelle, o semplicemente per l’aspetto fisico, vengono bollati con i termini più spregiativi: “ladro”, “terrorista”, “negro”, “ciccione”. E le parole sono come proiettili che nella raffigurazione attraversano il cranio di queste persone disintegrandolo.273_migliorisipuo_f

Sul retro delle card infine sono riportati tutti i link per partecipare attivamente alla campagna, firmando contro la discriminazione: www.famigliacristiana.it/migliorisipuo e #migliorisipuò.272_migliorisipuo_f

Spot and Web S.r.l. P.IVA 02684980184