Top Manager Reputation: le trimestrali fanno crescere le performance

Maggio, tempo di trimestrali. Carlo Messina (82.98) con un punteggio in crescita del 3% guida la classifica Top Manager Reputation, l’Osservatorio permanente di Reputation Manager S.p.A S.B, che da oltre dieci anni monitora la reputazione online delle figure apicali delle principali aziende in Italia.

L’AD di Intesa Sanpaolo festeggia utili record nel primo trimestre, definendolo “il miglior inizio anno di sempre”, e annuncia che distribuirà 7,3 miliardi agli azionisti. Stabile sul secondo gradino del podio l’AD di Eni Claudio Descalzi (78.81), che sottolinea i risultati solidi nonostante la flessione del gas naturale e incontra il Presidente di Cipro per delineare i progetti futuri nel Paese.

Mantiene il terzo posto Andrea Orcel (77.08), CEO di Unicredit, chebatte le stime con 2,6 miliardi di utili nel trimestre e alza gli obiettivi per il 2024. Stabili al quarto e quinto Matteo Del Fante (76.71) di Poste – con ricavi in crescita e record nelle consegne di pacchi – e Renato Mazzoncini (75.75)di A2A, che vede crescere l’utile netto e produce per la prima volta più energia da rinnovabili che da fossili.

Sale di uno, al sesto, l’AD di Ferrovie dello Stato Luigi Ferraris (75.66), che lancia il progetto “Stazioni del territorio” per far rinascere i piccoli borghi e punta alla sperimentazione del biocarburante HVO.

Settimo Pier Silvio Berlusconi (74.55), stabile all’ottavo Brunello Cucinelli (74.35), seguito da Urbano Cairo (73.00), che sale di due. Chiude la Top 10 Giorgio Armani (72.52).

Renzo Rosso (69.46) è undicesimo, seguito da Pietro Labriola (67.49) che, riconfermato alla guida di TIM, sale di tre al dodicesimo.

Cristina Scocchia (65.32) che porta Illycaffè alla Biennale di Venezia e con Kartell lancia la produzione di design dagli scarti delle capsule di caffè, sale di quattro al tredicesimo.

John Elkann (65.11) va su di due al quattordicesimo, seguito da Alessandro Benetton (64.97), Luca de Meo (64.90), Stefano Venier (64.81). Al diciottesimo sale di tre Francesco Milleri (64.73). Chiudono la Top 20, in calo, Pierroberto Folgiero (63.99) e Miuccia Prada (63.63). In Top 100 buone performance di: Enrico Vita (31°,+4), Roberto Cingolani (44°,+9), Marco Nocivelli (83°,+11). L’AD di Discovery Italia Alessandro Araimo entra al 72° in classifica generale e al 7° nel cluster media.