Premio miglior prodotto food: aperte le iscrizioni

Il premio Miglior Prodotto Food, che dal 2014 premia l’innovazione in Italia delle aziende del food&beverage, ha ottenuto l’importante approvazione del processo di valutazione alla base del concorso da parte di Confconsumatori APS, associazione nazionale di rappresentanza e tutela dei consumatori fondata nel 1976 e riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Fino al 30 novembre sono aperte le candidature sul sito per la VIII edizione del premio ideato da Gruppo Food, da oltre trent’anni punto di riferimento dell’editoria specializzata nel settore alimentare, che potrà dunque fregiarsi dell’importante riconoscimento di una delle associazioni più rappresentative a tutela dei consumatori.

Abbiamo ritenuto positivacommenta la Presidente dell’associazione Mara Collala spinta all’innovazione e, soprattutto, l’attenzione nei confronti dei consumatori, che con il loro parere rappresentano un elemento decisivo nella valutazione dei prodotti in gara. Come associazione che da sempre è impegnata sul fronte dell’educazione alimentare, stiamo concentrando gli sforzi per educare i cittadini a premiare chi produce cibo sano, sicuro e sostenibile e a ridurre lo spreco domestico. Ci auguriamo che questi possano essere i principi ispiratori del prossimo futuro, sia per chi produce, sia per chi consuma cibo”.

Dal 2014 ad oggi, centinaia di aziende italiane hanno candidato al premio i loro prodotti più rappresentativi per il contributo di innovazione portato all’interno delle diverse categorie, che oltre al settore merceologico premiano anche la sostenibilità e il packaging.

L’approvazione di Confconsumatoricommenta Davide Dalcò CEO di Gruppo Foodè estremamente importante per noi che fin dalla prima edizione abbiamo cercato l’oggettività e l’autorevolezza coinvolgendo nella valutazione dei prodotti tutta la filiera e ascoltando tutte le voci in campo. L’innovazione è un driver che si può realizzare solo grazie alla visione, agli investimenti, alla ricerca continua e quindi non è un solo elemento di business, ma il risultato di una somma di valori che oggi riguardano anche la necessità di tutelare le risorse, il lavoro, il benessere dei consumatori e di noi tutti”. Il premio, con la mole di informazioni raccolte ad oggi sommando le centinaia di prodotti candidati alle varie edizioni, ha consentito di costruire un archivio importante di dati relativi al tema dell’innovazione del food, patrimonio importante per Osservatorio Food, centro di raccolta e analisi dati del gruppo editoriale specializzato.

Nella valutazione delle candidature sono coinvolti infatti tutti gli attori: i buyer della GDO, i manager dell’industria e i consumatori, con due partner altamente qualificati: Nielsen, azienda globale di misurazione e analisi, e Bva Doxa, la prima società di ricerca e analisi di mercato in Italia. Anche grazie alla pubblicazione ogni anno della Guida all’Innovazione, che raccoglie la presentazione di tutti i prodotti candidati, il Premio ha consolidato negli anni un patrimonio prezioso di informazioni che raccontano il meglio dell’Italia che produce, innovando in uno dei settori più forti per l’economia nazionale.