Gli ascolti del primo mattino della top 10 delle radio nazionali

di Claudio Astorri www.astorri.itLa pubblicazione dei volumi di TER 1° semestre 2021 alimenta nuove analisi rispetto a quelle possibili dai semplici dati delle anticipazioni dello scorso luglio. E la prima curiosità corre verso la fascia più competitiva e interessante, quella del primo mattino tra le 6:00 e le 9:00. Seguiamo insieme le nuove tendenze…

Una delle evidenze dell’indagine TER per il 1° semestre 2021 è che non possiamo più parlare al momento di Top 5. E’ da 30 anni che le prime cinque negli ascolti Radio sono sempre le stesse ma con posizioni intercambiabili. RTL 102.5, Radio 105, RDS, Radio Deejay e Radio Italia. Il fatto nuovo e illustrato qui è che ora RADIO ITALIA, la quinta, nella share dei quarti d’ora è molto più vicina alla sesta e alla settima che alla quarta. Fine delle Top 5, ora Top 4la serie A1. Tutte oltre il ragguardevole 7,3% di share. E poi la serie A2, altre 6 Radio nazionali dal 3,4% al 5,8%.

Grazie alla pubblicazione dei volumi del 1° semestre possiamo ora cogliere analisi quantitative dell’ascolto su più parametri ma anche socio-demografiche sugli ascoltatori. Informazioni non trattabili con le anticipazioni dei dati ricevute l’8 luglio scorso. Corre l’obbligo di tornare a sottolineare come l’intervallo di tempo di ben 2 mesi tra la pubblicazione delle anticipazioni e quella dei volumi è inaccettabile. Ammesso che la Radio voglia palesarsi a sé stessa e al mercato come il mezzo dell’asse del tempo. W la rilevazione elettronica, è ora di introdurla!

Il primo mattino della serie A1

Il primo mattino, come più volte sottolineato, ha letteralmente “l’oro in bocca” per la Radio. Non è soltanto la fascia più fruita ma anche quella in cui si genera oltre il 60% degli ascoltatori giornalieri. La strategia e l’offerta editoriale di una stazione nella fascia 06-09 è pertanto fondamentale per il buon andamento complessivo dell’emittente. Come si sono comportate le Top 4 della Serie A1? Vediamolo in questa breve analisi delle tendenze rispetto ai due periodi confrontabili e dunque omogenei, quelli del 1° semestre 2018 e dello stesso periodo del 2019.

Le Top 4 del nostro settore sono complessivamente in discesa nel primo mattino. Nel primo semestre del 2018 cumulavano il 35,12% del totale dell’ascolto tra il lunedì e il venerdì nella fascia 06:00-09:00. Nello stesso semestre dell’anno successivo il 34,35% mentre in quello del 2021, appena pubblicato, registriamo il 32,26%. Hanno perso il 2,86% in 3 anni, non poco.

L’unica emittente che cresce nel primo mattino tra le Top 4 è Radio Deejay. La progressione è lieve ma costante. 7,76%, 7,87%, 8,12%. E’ una sequenza che le permette di superare RTL 102.5 che perde l’1,53% di AQH share nella fascia in 2 soli anni. RDS accentua il trend di discesa scivolando al 7,21% ma è tuttavia ora più vicina alla concorrente storica che la precede del solo 0,43%. Radio 105 rimane prima e attutisce il trend di discesa degli ultimi anni e ha ora un margine molto ampio sulla prima inseguitrice. Le ultime due sono solo magre consolazioni.

Il primo mattino della serie A2

E osserviamo ora gli inseguitori, le altre 6 Radio nazionali che detengono una quota di ascolto AQH superiore all’importante asticella per accedere alla Top 10 che è fissata in questo semestre di rilevazione al 3,4%. Le emittenti di RAI RADIO sono in crescita. RAI Radio 1 guadagna un +0,54% nella AQH Share mentre RAI Radio 2 addirittura praticamente il doppio, + 1,06%. Un eccellente segnale giunge anche da Radio Kiss Kiss e in forma più lieve da Radio 24. Radio Italia ancora in discesa, soltanto nona nella più che cruciale fascia del primo mattino.

Nel complesso 1° semestre del 2021 ancora caratterizzato dalla pandemia si sono rimescolate in effetti alcune carte. Nell’area dell’informazione RTL 102.5 perde ma guadagnano bene sia RAI RADIO 1 che la brillante RADIO 24, soprattutto relativamente all’inferiore copertura di segnale FM. Nell’intrattenimento del mattino la leadership è di Radio Deejay ma RAI Radio 2 e Radio Kiss Kiss portano dei segnali di crescita rapida che possono preoccupare nelle Top 4 sia Radio 105 che RDS. Certamente una fase di evoluzioni veloci rispetto al passato.

Dalla osservazione dei valori assoluti dei quarti d’ora emerge una RAI Radio 2 esplosiva in particolare tra le 8:00 e le 9:00. Nella fattispecie tra le 8:30 alle 9:00 precede addirittura il leader del mercato, RTL 102.5. La prima volta dopo alcuni decenni. Molto bene anche RAI RADIO 1 che tra le 7:00 e le 7:30 è preceduta solo da Radio 105.