Al via la campagna di ETKmente “Lo sport, un diritto per tutti i ragazzi”

Già ad aprile scorso erano più di due milioni le famiglie italiane che dichiaravano di aver perso oltre il 50% del proprio reddito familiare (Fonte: mUp Research per Facile.it) e che, per questo motivo, si erano trovate costrette a diverse rinunce, incluso lo sport per i propri figli.

È per aiutare loro a non dover dire addio ad un tassello così importante nel loro percorso di crescita fisica, etica e morale che è nata ETKmente, l’associazione che, con il patrocinio del CONI, mira a garantire l’accesso alla pratica sportiva per un numero sempre più ampio di ragazzi fra i 6 ed i 15 anni e che lancia oggi la campagna: Lo sport, un diritto per tutti i ragazzi.

Strumento principe di questa attività è lo spot interpretato da otto ragazzi che, su un campo di atletica dimostrano con semplici gesti l’importanza di un comportamento etico. Lo spot è realizzato nei formati 30 secondi e 1 minuto e da oggi, è disponibile su tutti i canali social di ETKmente e, a breve, sui network televisivi che hanno ceduto o cederanno gratuitamente i loro spazi.