Teads firma una global partnership esclusiva con The Economist Group

Teads, la Global Media Platform, ha siglato una partnership esclusiva siglata a livello globale con The Economist Group per la distribuzione di pubblicità outstream, video e viewable display, su tutti i media brand del gruppo editoriale.

Grazie all’audience globale in costante crescita e alla prestigiosa reputazione per le analisi accurate con cui tratta qualsiasi avvenimento di attualità, The Economist è tra i portali di informazione online più riconosciuti e letti in tutto il mondo, in grado di raggiungere un’audience di oltre 1.4 milioni di utenti nel settore business, tra senior executive e decision maker.

La Global Media Platform di Teads consentirà a The Economist di raggiungere la massima scalabilità della propria inventory outstream, sia video che viewable display, ed incrementare la monetizzazione di questi formati grazie alla propria forza vendita e alla domanda di Teads, proveniente da oltre 40 Paesi in tutto il mondo.

Nicolas Sennegon, Executive Vice President e Chief Commercial Officer di The Economist Group, ha affermato: “Quest’anno sarà ricordato a tutti gli effetti come una pietra miliare per la storia di The Economist Group, con il 175esimo anniversario del giornale e la nostra audience in costante crescita a livello mondiale. Questa partnership consentirà agli advertiser che lavorano con noi di coinvolgere ulteriormente gli utenti grazie alle tecnologie innovative e ai formati interattivi che Teads ci mette a disposizione.”

Pierre Chappaz
Pierre Chappaz

Pierre Chappaz, Co-Founder e Executive Chairman di Teads, ha dichiarato: “In quanto uno dei media brand più rispettati al mondo, siamo lieti di consolidare la nostra relazione con The Economist Group. I decision maker e gli influencer che abitualmente leggono The Economist meritano un’esperienza pubblicitaria il più sofisticata possibile, come quella che offre la nostra Global Media Platform.”

“Oltre ai formati pubblicitari unici ed innovativi, Teads permette ai publisher di accedere al proprio stack tecnologico che racchiude in sé tutto il know-how della società, riconosciuto dall’intero settore pubblicitario e in grado di portare a risultati concreti. Tramite “Teads Publisher Suite” (disponibile in versione BETA), i publisher potranno autonomamente fare leva su reportistiche in tempo reale, su analytics delle ottimizzazioni, su tecnologie di Intelligenza Artificiale che guidano le decisioni in programmatic e sull’ottimizzazione creativa basata sui risultati.”