Al professor Francesco Pira il Premio “Ignazio Buttitta” per la comunicazione

58

Sarà il professor Francesco Pira, sociologo, docente universitario e giornalista  a ricevere il prossimo 8 dicembre 2016 a Favara (Agrigento) il “Premio Ignazio Buttitta” per la comunicazione.

Copia di Francesco Pira docente di giornalismo e comu nicazione Università di Messina (456x296)Sono stati ufficializzati dalla presidente del Centro culturale Renato Guttuso di Favara, Lina Urso Gucciardino, i nomi degli insigniti dei Riconoscimenti Speciali inseriti nel contesto della XVIII^ edizione del “Premio di arte e cultura siciliana Ignazio Buttitta”.

I premiati per le altre sezioni sono: per il teatro Gaetano Aronica; per le Tradizioni popolari il cantante Ezio Noto; per la pittura Filippo Tarallo; per la scultura Salvatore Cipolla. Per la sezione dedicata all’impegno sociale il riconoscimento va al progetto Free to Fly, per aver favorito la nascita di una band musicale composta da persone diversamente abili, portato avanti da Antonio Quaranta e Marisa Chiapparo; per la letteratura Pascal Schembri di Parigi.  La consegna dei riconoscimenti giovedì 8 dicembre presso il castello Chiaramonte di Favara.
La XVIII edizione del premio Ignazio Buttitta prenderà il via venerdì 25 novembre e con il Premio ritorna anche il Festival della Canzone Siciliana – Rosa Balistreri, giunto alla seconda edizione.

Il professor Francesco Pira,  è docente di Comunicazione e giornalismo presso il Dipar­timento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messi­na, dove è coordinatore didattico del Master in Manager della Comunicazione pubblica. Insegna Comunicazione pubblica e d’impresa presso lo IUSVE, Università Salesiana di Venezia e Ve­rona. Svolge attività di ricerca nell’ambito della sociologia dei processi cultu­rali e comunicativi. Saggista e giornalista è autore di numerosi articoli e pub­blicazioni scientifiche.

Nel corso della sua vita professionale il professor Francesco Pira ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Nel giugno 2008 per l’attività di ricerca e saggistica è stato insignito dal Capo dello Stato, on. Giorgio Napolitano, dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Ha ricevuto tra gli altri i Premi Nazionali e Internazionali: Barocco, Naxos “Cavalluccio Marino”, Biglia Verde, Pergamene Pirandello , Acli per la legalità , Fidas-Amico per la Comunicazione, Penne Pulite, Master per la Comunicazione.