Alla direzione dello IED di Torino il nuovo School Manager Riccardo Balbo

165

È ufficiale la nomina dell’Arch. Riccardo Balbo al vertice dell’Istituto Europeo di Design di Torino. La conferma da parte del Network arriva in concomitanza con un anno accademico che sarà ricordato dalla sede sia per il nuovo assetto a livello direzionale, sia per gli anniversari in agenda, che nel 2014 non passeranno inosservati. Dopo César Mendoza, Riccardo Balbo accoglie la sfida di guidare una sede con una grande tradizione e una altrettanto grande energia, pronta ad essere rinnovata e alimentata nel perseguire il costante obiettivo di qualità del servizio formativo.

Riccardo Balbo
Riccardo Balbo

Balbo, già Coordinatore presso l’Istituto del Master in Sustainable Architecture – Smart Building and Urban Innovation, dopo cinque anni come adjuntct professor presso l’Università di Salford (GB) – dove ha diretto i Master in Urban Design and Regeneration e in Digital Architectural Design – ha una lunga esperienza professionale, scientifica e accademica, che intreccia a livello progettuale le nuove tecnologie con i processi creativi, la rigenerazione urbana e le smart cities.

“L’Istituto Europeo di Design è una fucina di idee creative – dichiara Riccardo Balbo a commento della sua nomina – e la città di Torino è una culla di start-up e crocevia di creativi emergenti, una capitale di idee in continua evoluzione. Immagino per la sede, un ruolo centrale di ente in grado di veicolare una formazione di avanguardia e di altissima qualità; una realtà innovativa che vada a formare quellaclasse di leader creativi che un domani potranno investire le proprie competenze professionali direttamente sul territorio che li ha formati. Il network – conclude Balbo – ha la capacità visionaria di alimentare incessantemente un dialogo internazionale sulle tendenze del futuro e Torino sarà un interlocutore attivo che dialogherà con i giovani di cultura e impresa, lasciando intravedere loro le possibili strade da percorrere per accostarsi con competenza ed energia creativa al mondo del lavoro”.

Il legame con la Città e con il territorio sarà reso sempre più saldo anche grazie al supporto alla direzione di due professionisti, che da anni collaborano con l’Istituto e che nel nuovo assetto si occuperanno di Relazioni Istituzionali – nella figura di Ruben Abbattista, con l’obiettivo strategico di rendere sempre di più la sede di Torino un luogo di dialogo con le istituzioni – e di sviluppo di Progetti Speciali, incarico affidato a Erik Balzaretti per rafforzare e costruire nuove relazioni con le imprese, le eccellenze e gli enti locali creando sinergie direttamente con il mondo del lavoro.

Il 2014 sarà quindi per IED Torino occasione di cambiamento e di nuovi traguardi, ma anche un anno di ricorrenze, scandite da una serie di eventi sul territorio: si festeggeranno infatti i 25 anni di attività di IED Torino a partire dall’inaugurazione del 1989, i 20 anni dall’attivazione del primo corso di Transportation Design, da sempre punta di eccellenza formativa della sede, oltre al 10° modello in scala reale di concept car realizzato dal Master in Transportation Design che a marzo 2014 sarà presentato in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra.

Con 3500 diplomati dal 1989 provenienti da tutto il mondo, un servizio di Job Placement che alimenta un dialogo diretto e costante con le aziende, supportando l’ingresso dei diplomandi nel mondo del lavoro e una qualità formativa che posiziona l’Istituto tra le scuole di car design leader a livello mondiale, IED Torino guarda oggi alle sfide del futuro con un nuovo entusiasmo, forte della suaappartenenza all’unico Network internazionale di formazione a matrice 100% italiana. Un gruppo – IED – che con le sue 11 sedi in tre paesi del mondo, Italia, Spagna e Brasile, ha costruito 47 anni di esperienza per la formazione di profili professionali nelle discipline del design, della moda, della comunicazione visiva e del management delle imprese creative, grazie al contributo di 1.900 docenti e 600 collaboratori che si confrontano ogni anno con 10.000 studenti provenienti da 100 nazionalità diverse.

Il 2014 vedrà anche la prima sessione di tesi dei Corsi di Diploma Accademico di Primo Livello, con il rilascio del titolo equivalente ad una Laurea Triennale o di I° livello. Dopo San Paolo, Madrid, Barcellona, Milano e Roma, con il Decreto Ministeriale del 17 dicembre 2012 n. 208, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha infatti autorizzato anche la sede torinese al rilascio di Diplomi Accademici di Primo Livello (180 CF) nel sistema AFAM a decorrere dall’anno accademico 2012/13.

IED Torino continua ad essere di fatto una scuola innovativa e libera di innovare, perché nell’innovazione e nell’aderenza alla contemporaneità ha sede la sua vocazione alla formazione, anche grazie ad un corpo docente che ha le sue radici nel mondo professionale. Un luogo di insegnamento, di studio e di sperimentazione, dove le promesse del design, i professionisti e i giovani di talento con sguardi internazionali si incontrano e interagiscono. Una Scuola quindi, ma sempre aperta al dibattito così come allo scambio, un luogo di crescita professionale e umana, sempre al centro dei temi caldi che animano una Città in continuo divenire.