Dolci Advertising lancia Dibi Milano

Dolci Advertising ha curato il lancio della nuova campagna Dibi Milano, brand  dell’estetica professionale del gruppo Gts e recentemente acquisito da Alfaparf Group. La campagna, pianificata su stampa periodica nazionale, affissione e web, è stata curata da Barbara Guenzati, che ha guidato il gruppo creativo interno composto dall’art Carolina Ramirez e dal copy Marco Nastasia, con Luca Cittadini account sul progetto e in collaborazione con la divisione marketing Gts Group.  Uno “scatto” d’autenticità valorizzato dalla fotografia della francese Sabine Villiard e dalla professionalità della modella serba Ana Sekulic.  L’agenzia ha anche curato il progetto di brand image per i punti vendita e la comunicazione btl alla cliente finale. In occasione della convention nazionale del 30 e 31 agosto 2011, Dibi Milano ha presentato tutte le novità di brand nel nuovo video istituzionale, realizzato da Dolci Adv e Ubik Visual Effects e disponibile su www.dibicenter.it.

«Se l’advertising vuole tornare ad essere credibile – spiega Marco Benadì, Direttore Generale Dolci Adv -, è arrivato il momento di guardare avanti e di parlare alle persone con il linguaggio della verità, soprattutto in un settore tanto delicato come quello dell’estetica professionale. Dibi Milano vuole valorizzare la bellezza autentica di ogni singola donna, al di là di ogni omologazione d’immagine. Kate Winslet, nota e pluripremiata attrice di Hollywood – continua Benadì -, ha fondato un’associazione che si esprime contro l’omologazione e la chirurgia estetica. Alex Kuczynski del New York Times ha scritto il libro “La bella e la bestia”, dichiarando la fine del corpo perfetto e di plastica. Rachel Weisz e Michelle Pfeiffer si sono dichiarate contro il botox. L’attrice Carolina Crescentini, dice “niente ritocchi e volti fotocopia”. Natalia Aspesi, giornalista di Repubblica, parla di “rivolta delle star contro i ritocchi”. Questa onda che porta cambiamento, spinge la campagna Dibi Milano in una dimensione forse anche pionieristica in termini di marketing e comunicazione».