HR MARKETING – Idee del futuro per risultati nel presente

Servizio di Giacomo Aricò

Correva il 2005 quando Roberto Boscia, creò questo neologismo, ‘HR Marketing’: applicare il marketing alla gestione delle Risorse Umane. Un termine con cui lo stesso Boscia,  Direttore del Personale di Orange Business Services (Gruppo France Telecom), ha intitolato il suo libro pubblicato quest’anno: “Hr Marketing – Unconventional Inspiring Book”(Special Edition, 172 pagine a colori, TGBook Editore per il cartaceo e SBF per l’e-Book).
L’autore lo ha presentato lo scorso 16 maggio al ‘Salone Internazionale del Libro di Torino”, sottolineando la sua missione, ovvero come trasformare la Funzione del Personale in ottica Marketing per far accadere le cose anziché chiedersi cosa è accaduto.
Questo perché a far da sfondo vi è una società liquida e una vita quotidiana sempre più frenetica, con il futuro che spesso è già passato. Rimanere travolti dagli eventi è la sconfitta, cercare di dominarli e di controllarli è la via del successo. Sta qui la rivoluzione di Roberto Boscia: mai prima d’ora le più avanzate concezioni del Marketing per avere successo sul Mercato erano state rilette e proposte in un’ottica di applicabilità concreta per le Risorse Umane intesa come gestione di altre persone.  Si descrivono concetti innovativi, passando dal Lavoro Metaliquido alla Customer Intimacy, riguardanti il futuro presente delle relazioni di Lavoro ad uso del Manager e di tutti coloro a cui sono chiesti risultati concreti di successo.
Come un vero e proprio manuale vengono offerti tutti gli strumenti della cosiddetta “era 2.0”  che in quanto tendenza del momento, è, come tale, nella fase iniziale del suo declino, per lasciar spazio agli step successivi.
Un testo unconventional, non convenzionale, che fornisce le linee comportamentali e metodologie concrete per il Professionista HR che non vuole sopravvivere, ma vincere. Padrone del suo successo.

A margine della sua presentazione al Salone del Libro, abbiamo intervistato Roberto Boscia, che è anche Docente alla IUM-International University of Monaco per le materie  Managerial Skills, Corporate Project Management ed Internal Communication, è infine Consulente Strategico in BPR, Creativity e Luxury events.

Ci puoi spiegare la mission del tuo progetto?

HR Marketing consiste in un’innovazione: applicare le tecniche e le metodologie del marketing alla gestione delle Risorse Umane. Specialmente in azienda ma anche fuori, la funzione di HR è un qualcosa di cui chiunque abbia a che fare con delle persone può utilizzare facendone tesoro. Prima era vista in un’ottica un po’ troppo gerarchica e, specificamente la parte tecnica dell’HR, un po’ noiosa, amministrativa, ecc. D’altro canto si parla di motivazione del personale, di Talent Retention e così via. Il ‘missing link’ è appunto questo: cercare di approcciare le persone, che possono essere non soltanto collaboratori ma anche capi e colleghi, quindi a 360 gradi, in un’ottica diversa. In particolare facendo in modo di, specialmente per una posizione abbastanza autorevole quanto non autoritaria come quella dell’HR, far desiderare le cose al cliente interno piuttosto che non imporle in modo fantozziano.

Quali sono le prospettive e le sfide da vincere?

La sfida da vincere è sicuramente una sfida culturale. Come si è visto nella presentazione, c’è un discorso di tecnologia che non è ancora sfruttata appieno ma, ancora prima di essere sfruttata, non è ancora capita appieno: il 60-65 % delle funzioni dei nostri telefoni cellulari sono utilizzate. Proprio questa parte tecnologica ha un impatto in termini di HR Marketing perché permette modalità di lavoro nuove con il lavoro ‘metaliquido’ che consistono in migliore produttività, maggior benessere, e sostanzialmente miglior successo per l’azienda.

Tutte le informazioni sul libro sono presenti ai siti: www.robertoboscia.it e www.hrmarketing.info dove è possibile acquistare il volume.

Ascolta l’intervista a Roberto Boscia