Non appendere la tua vita ad un filo

È Rapidagraph a creare la nuova campagna sulla sicurezza su lavoro lanciata dall’ Assessorato Sanità della Regione Sicilia. Lo slogan è: “Non appendere la tua vita ad un filo”. La campagna è rivolta ai lavoratori ed alle aziende, con un focus specifico sui settori più a rischio: edilizia ed agricoltura.

La tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori rappresenta una assoluta priorità per l’Italia che,secondo le indicazioni dell’UE, ha l’obiettivo di ridurre del 25% gli infortuni sul lavoro entro il 2012 – spiega una nota del ministero – Un traguardo piuttosto ambizioso ma di grande importanza,non solo in relazione ai costi che il fenomeno infortunistico produce (oltre 45 miliardi di euro all’anno nel 2005 secondo i dati INAIL, pari al 3,21% del PIL), ma principalmente per l’attenzione dedicata alla dimensione sociale e umana del problema.
Lo staff, capitanato da Giuseppe Parisi e Giovanni Borsellino,dichiara che l’obiettivo della campagna è promuovere un vero e proprio cambiamento culturale, “un processo collettivo di sensibilizzazione e responsabilizzazione, in cui ogni cittadino assume un ruolo attivo”.
La foto, estremamente comunicativa, è stata realizzata dal foto creativo Paolo Valenti.
L’iniziativa vedrà la sua diffusione soprattutto mediante i media tradizionali (campagna esterna) ed avrà una diffusione capillare su tutte le capoluoghi siciliani.