La Libera Università degli Studi di Scienze Umane e Tecnologiche presenta Art Lab

139

Schermata 2013-08-08 alle 10.34.45La L.U.de.S, Libera Università degli Studi di Scienze Umane e Tecnologiche di Lugano, amplia la propria offerta accademica e formativa con Art Lab, un percorso, comprensivo di laboratori, stage e corsi specializzati, dedicato all’arte e alla promozione culturale, ideato e coordinato dal collezionista e art advisor milanese Guido Galimberti, che coordinerà un team multidisciplinare composto da Maurizio Nelli, esperto in comunicazione web e grafica, Elio de Filippo, video maker e creativo Jessica Squillante, fotografa.

Gli studenti potranno inoltre apprendere dalla fotografa Jill Leonard tutte le ultime novità tecnologiche, e completare la loro formazione con Joelle Sotgiu, event manager con esperienza nella comunicazione, nella gestione e nella promozione di progetti culturali.

“Abbiamo voluto dare vita a questo nuovo percorso – dichiara Manuela di Martino, Presidente della L.U.de.S. – perché crediamo che il mondo dell’arte richieda, e della cultura in senso lato, sempre più, nuove professionalità e competenze. Per l’ArtLab abbiamo quindi selezionato i migliori professionisti che, coordinati da Guido Galimberti, potranno trasmettere ai nostri giovani, con passione ed esperienza, i valori e le capacità per operare nel mondo artistico e della promozione della cultura”.

“Da molti anni – afferma Guido Galimberti, presidente di Opera art Solutions e coordinatore di Art Lab – mi batto quotidianamente per una riscoperta del patrimonio artistico e culturale italiano. Il mio passato nel mondo della finanza, sempre accompagnato dall’amore per l’arte, mi ha permesso di viaggiare molto e di toccare con mano modelli virtuosi di valorizzazione della cultura che ha così la possibilità di diventare una fondamentale risorsa, anche economica”.

“La L.U.de.S – prosegue Galimberti – mi offre la possibilità, attraverso Art Lab, di trasmettere questi valori ai giovani, il passo forse più importante per rendere migliori le scelte del futuro. Lo farò coinvolgendo esperti e specialisti in tutti i settori dell’arte e della cultura”.