Il giornalista del futuro? Con i Google Glass

Saranno l’unico strumento del mestiere: parola di Sarah Hill

twitter@g_santaniello

I Google Glass, gli occhiali dotati di realtà aumentata creati come programma di ricerca e sviluppo da Google, potrebbero rivelarsi estremamente utili come strumento di lavoro per i giornalisti.

sarah hill
Sarah Hill

Lo sottolinea Prima Comunicazione riprendendo un articolo pubblicato su thenextweb.com scritto da Sarah Hill, la giornalista famosa per essere stata la prima ad usare in un telegiornale un Hangout Google+, la video chat del social network di Mountain View.

La reporter sostiene che con i Google Glass è possibile fare reportage a mani libere, creare notizie e condividerle istantaneamente, letteralmente attraverso gli occhi del cronista.

In futuro, quindi, niente più taccuini, penne, microfoni, registratori, telecamere e quant’altro. Per fare il giornalista, dalla a alla zeta, vale a dire dal momento in cui si raccoglie fino a quando si diffonde, serviranno solo un paio di occhiali.  Una vera e propria rivoluzione.