La nuova maglia della Roma. Aspettando la Nike

Tutto il calcio marketing per marketing. Il club capitolino ha rotto in malo modo con i piemontesi della Kappa e, in attesa del colosso americano, presenta la maglia senza sponsor tecnico

twitter@SpotandWeb

”La maglia e’ una cosa molto importante, e questa e’ unica. Vinceremo co’ ‘sta maglia”. Con un italiano incerto e un improvvisato dialetto romanesco, Rudi Garcia prova a rivitalizzare l’ambiente nel giorno della presentazione a Trigoria della collezione tecnica per la prossima stagione, tra un Totti sibillino (“questa è la mia ultima maglia”) e centinaia di tifosi inferociti per i risultati deludenti e il nuovo logo (che osteggiano con tanto di manifesti).

romaIn attesa dello sbarco nella Capitale del colosso Nike, che vestira’ i giallorossi dal 2014-15 per dieci anni, la Roma ha rotto per inadempienze il contratto con la Kappa e punterà su una casacca priva del logo dello sponsor tecnico e prodotta esclusivamente a firma del club.

Lo slogan scelto dalla societa’, ‘Unica come te’, si affianca a una serie di novita’ che renderanno il capo da collezione. Ciascuna maglia avra’ un numero di serie e la scritta ”Solo per questa maglia Unico Grande Amore” stampati all’interno.

Sul retro del colletto, invece, e’ impresso l’anno di fondazione (1927) in numeri romani per rendere omaggio alla tradizione: la prima maglia che indosseranno Totti e compagni infatti si ispira a quella indossata agli inizi del ‘900 dal Roman Fc, uno dei tre club che, fondendosi, diede vita all’As Roma.

Il tributo alla storia e’ poi evidente anche con la scelta di ripristinare il giallo-oro utilizzato nello stesso periodo assieme al recupero cromatico del rosso gia’ fatto lo scorso anno. Ma la nuova maglia, che sara’ al 100% di produzione italiana (per questo verranno decorate internamente con un tricolore), sara’ anche l’emblema di un club costantemente impegnato in iniziative socialmente rilevanti: sulla divisa sara’ infatti stampato il logo della neonata fondazione ‘Roma Cares’, che vedra’ la societa’ coinvolta in progetti diversi a scopo benefico.

”La prima maglia e’ una colonna di questo club e per questo e’ stata scelta anche come veicolo di iniziative speciali. Una parte dei ricavi derivanti dalle vendite sara’ destinata ad attivita’ filantropiche – ha spiegato il Ceo, Italo Zanzi – Avremo certamente anche un main sponsor (il legame con Wind e’ scaduto, ndr) ma abbiamo scelto di aspettare per darci la possibilita’ di individuare il miglior partner per il gruppo”.