E Versace vince la guerra del marchio

In Usa, dopo 4 anni di battaglie, riconosciuta la contraffazione di Suisse Luxury Group che vendeva su eBay merce griffata Medusa (taroccata). I legali: “Risultato storico”

twitter@g_santaniello

”Storica vittoria legale in tema di anticontraffazione”: cosi’ il Gruppo Versace descrive la sentenza a suo favore emessa ieri in California contro il Griffith Suisse Luxury Group, un operatore commerciale che vendeva su eBay, dalle Filippine e dall’Australia, beni attribuiti al marchio della Medusa, violando cosi’ i diritti di tutela della proprieta’ intellettuale della Maison.

versaceIn base alla sentenza – rende noto la casa di moda – Griffith Suisse Luxury Group ha il divieto assoluto di utilizzare i marchi di proprieta’ di Versace e non potra’ piu’ svolgere alcuna attivita’ commerciale attraverso la piattaforma eBay.

La vittoria del Gruppo Versace, assistito dallo studio legale Sheppard Mullin Richter & Hampton LLP, arriva dopo quattro anni e mezzo di contenzioso contro il Griffith Suisse Luxury Group. ”Siamo molto soddisfatti dell’esito di questa sentenza – ha dichiarato Gian Giacomo Ferraris, Ad di Versace S.p.A. – perche’ rappresenta una sentenza contro la contraffazione globale. Per Versace, la lotta alla contraffazione rientra tra le priorita’ del Gruppo in quanto desideriamo tutelare l’immagine del marchio, proteggere i consumatori e tutti coloro che sono colpiti da chi produce e commercializza beni contraffatti”.