Buon compleanno al Gemelli, uno splendido cinquantenne

154

Il policlinico di Roma festeggia il mezzo secolo di attività con una serie di iniziative basate sulla prevenzione

twitter@SpotandWeb

E’ uno splendido cinquantenne. Il compleanno tondo, quindi, vale la pena che lo festeggi come merita. Mezzo secolo di Gemelli, lo storico ospedale di Roma, ha lasciato negli italiani delle immagini e delle storie che sono entrate nella coscienza italiana, basti pensare ai ricoveri di Papa Giovanni Paolo II, compreso quello dopo l’attentato che subì a San Pietro.

gemelli

Ed è proprio sottolineando il legame che il policlinico può vantare con Roma e il resto d’Italia che sara’ celebrato l’anniversario.

In programma ci sono visite di prevenzione gratuite sul territorio, convegni scientifici e mostre a tema, con un occhio, però, sempre ben rivolto al futuro.

Fu dopo la meta’ degli anni ’50 che padre Agostino Gemelli, il fondatore di cui l’ospedale porta il nome, inizio’a concepire il progetto legato allo sviluppo di una facolta’ di medicina e chirurgia, che vide pero’ la realizzazione compiuta nel 1964: da allora ad oggi, il Gemelli e’ diventato struttura di riferimento cittadina e nazionale, con punte di eccellenza in molti ambiti della sanita’.

Così, oggi, per celebrare i 50 anni di attivita’ e presentare un policlinico sempre in evoluzione, sono state presentate una serie di iniziative racchiuse nel progetto ”Gemelli Insieme” che mirano in primo luogo alla prevenzione delle patologie piu’ diffuse, come i tumori al seno e quelli cutanei, le malattie tiroidee e quelle cardiache.

Prove generali gia’ a partire da domani, al Foro italico, con una giornata dedicata alla sana alimentazione e allo sport, in cui e’ prevista un’area di prevenzione presidiata da specialisti del Gemelli, aperta al pubblico dalle 11 alle 19 in cui ci si potra’ sottoporre a test clinici per una valutazione di abitudini alimentari e stile di vita.

Il progetto avra’ poi inizio con una prima tappa celebrativa in programma sabato 15 e domenica 16 giugno nel cuore di Roma, a Piazza del Popolo, e sara’ centrata su attivita’ di informazione al pubblico, ma anche di intrattenimento, con ospiti, testimonial e musica dal vivo, con gli speaker radiofonici di Rai Radio2 in diretta.

”In questo giro di boa dei 50 anni fa piacere voltarsi indietro, pensando al perche’ questa istituzione e’ stata costruita , guardando pero’ subito dopo in avanti – ha spiegato il rettore dell’Universita’ Cattolica del Sacro Cuore Franco Anelli – Vogliamo sempre più un ospedale capace di portare l’attenzione soprattutto sui temi della prevenzione”.