Se i nativi digitali non hanno idea di come funziona Wikipedia

Ricerca dell’Università di Milano-Bicocca: “I ragazzi non valutano le fonti, non capiscono i rischi, non comprendono la natura dei contenuti”

twitter@SpotandWeb

Un basso livello di competenza digitale critica, intesa come capacita’ di valutare fonti, capire i rischi, comprendere la natura dei contenuti: e’ quanto emerge da una ricerca sull’uso di Internet tra gli studenti delle scuole superiori lombarde, condotta dal Gruppo di ricerca sui nuovi media del dipartimento di Sociologia e ricerca sociale dell’Universita’ di Milano-Bicocca.

pc

I deficit piu’ evidenti si riscontrano nel riconoscimento critico di indirizzi web, nella consapevolezza dei meccanismi commerciali del web e nella valutazione del livello di affidabilita’ dei contenuti.

Ad esempio, solo il 32,7% dimostra di conoscere il modo in cui funziona Wikipedia, un’analoga percentuale (34,8%) riesce a riconoscere una pagina di login falsificata a partire dall’indirizzo web, e il 33% si rende conto dello scopo di lucro dietro a siti commerciali di uso comune.

“Quelli che vengono definiti nativi digitali – afferma il ricercatore Marco Gui – appaiono invece bisognosi di guida rispetto agli usi significativi della Rete. C’e’ oggi un grande spazio di intervento per scuola, istituzioni e ricerca nell’identificazione e promozione di ‘diete mediali’ che supportino lo sviluppo scolastico e personale dei ragazzi”.