Campagna di Energy Resources Holding per chiedere al nuovo governo un futuro sostenibile

59

Caro presidente Monti, cari ministri, ora è fondamentale scegliere la strada giusta”. L’Italia ad un bivio, i segnali d’indicazione si stagliano sul prato verde della green economy: è la via delle rinnovabili quella che bisogna prendere, la strada giusta verso il futuro. D’impatto visivo la campagna di Energy Resources Holding sulle maggiori testate economico-finanziarie: un contributo a delineare le vie dello sviluppo in un momento cruciale di passaggio al governo del nostro Paese, creando un dialogo costruttivo con chi ha il delicato compito del risanamento. L’apporto di chi può parlare con cognizione di causa, e rivendica una voce – spezzando il fronte della “disinformazione” e delle “lobby dell’energia” – nell’avanzare le istanze delle rinnovabili, uno dei pochi settori in grado di generare ricchezza: più di 100 mila nuovi posti di lavoro creati negli ultimi anni, realizzando da sole il 2.5 per cento del Pil nazionale 2010. D’altra parte, gli italiani hanno in merito già espresso la loro opinione con il referendum plebiscitario di giugno. Ricordano anche questo i cartelli d’indicazione stradale della campagna stampa. Ergo, la richiesta di “un futuro sostenibile per il nostro Paese”: sotto, i nomi dei quattro soci fondatori di Energy Resources (Enrico Cappanera, Giovanni Emidi, Luigi Lucchetti, Emanuele Mainardi), realtà italiana di spicco nel settore. Nell’ora della svolta, di corsa verso la strada giusta. Sopra lo stivale italico il bivio.