Cinema, andamento negativo ad ottobre 2011

Nel mese di ottobre è continuato l’andamento negativo della frequenza al cinema in Italia, già registrato in settembre, secondo il campione Cinetel che effettua il monitoraggio quotidiano di migliaia di sale cinematografiche, pari al 90 per cento del totale mercato. La tendenza negativa sembra attribuibile a motivi climatici, dato l’eccezionale prolungamento di temperature estive, ma anche alla minore capacità di richiamo dei film proposti (lo scorso anno ci fu l’eccezionale performance di Benvenuti al Sud, Medusa, con quasi 24 milioni di incasso nel mese). Confortanti segnali di ripresa si registrano, invece, nel primo scorcio del mese di novembre. A ottobre si sono venduti 8 milioni 433 mila biglietti ( -29% rispetto all’ottobre 2010), e si sono incassati 54 milioni 536 mila euro ( -30% ).

Questa la classifica dei 10 film di maggiore incasso nel mese:

Una classifica in cui spicca la presenza di ben sei film italiani che però tutti insieme incassano 20,2 milioni di euro contro i 23,7 milioni incassati dal solo Benvenuti al Sud nell’ottobre dello scorso anno.

La quota di mercato dei film italiani per biglietti venduti scende dal 47,60% di ottobre 2010 al 43,01% di ottobre 2011, quella dei film Usa passa dal 45,95% di ottobre 2010 al 42,50%. Rimane stabile la quota della Francia (da 3,36% a 3,43%), mentre registra un forte balzo in avanti quella della Germania (da 0,06% a 9,91%), grazie a I Tre Moschettieri e A Dangerous Method.