Calcio: diritti tv, assemblea decide distribuzione 2010/11

(ANSA) – In una giornata trascorsa soprattutto a trovare accordi tra società e televisioni per il recupero delle gare sospese domenica per il maltempo, con particolari difficoltà per decidere su Napoli-Juve dopo le polemiche circa l’opportunità di sospendere la gara e il mancato coinvolgimento nella decisione degli organi della Lega, l’assemblea ha ratificato alcune altre decisioni. In particolare, si è finalmente conclusa con una votazione a maggioranza (17 favorevoli, contrari Roma, Napoli e Cagliari) la lunghissima partita relativa alla definizione dei bacini d’utenza e delle relative quote di diritti per la stagione 2010/11. Non è ancora chiusa, ma si è trovata una strada per procedere verso la definizione, l’analoga ‘conta dei tifosi’ che servirà per i bacini tv della stagione in corso. In questo caso la votazione che ha confermato i criteri di sondaggio d’opinione e le tre società demoscopiche già individuate, con l’aggiunta di un autorevole advisor come prof. Mannheimer, ha ottenuto 16 voti favorevoli, mentre ai contrari si è aggiunto il Palermo. Approvato anche (19 si e l’astensione del Napoli) il bando di invito a offrire per i diritti tv per l’estero, e l’accordo per il triennio 2012/15 che rinnova la fornitura dei palloni Nike per il campionato. Infine l’assemblea delle società di A ha dato mandato agli organismi della Lega di mettere a punto una iniziativa a sostegno delle popolazioni danneggiate dall’alluvione le cui modalità saranno definite in tempi brevi. (ANSA).