Susini Group, studio sugli Europei: eliminazione prematura Italia costata 165 milioni di euro

L’eliminazione dell’Italia negli ottavi di Finale degli Europei di Calcio, ad opera della Svizzera, è stata un salasso anche per le nostre casse e ha provocato un danno per la nostra economia quantificabile in 165 milioni di euro. Lo svela a pochi giorni dalla finale di Euro 2024 una ricerca di Susini Group S.t.P., studio fiorentino nella consulenza del lavoro. Una cifra forse arrotondata per difetto visto che la vittoria degli Europei nel 2021 secondo gli economisti aveva coinciso con una crescita del Pil del +0,7%, crescita media delle grandi vittorie calcistiche della nostra Nazionale, mentre secondo Coldiretti aveva significato un’ulteriore aggiunta di 12 miliardi dovuti al balzo dell’export grazie alla maggior diffusione del brand Made in Italy. Per non parlare poi del trionfo ai Mondiali del 2006 per cui si stimò un +4% di Pil mentre Unioncamere registrò un aumento del +3,5% di turisti, pari a 2,36 milioni di stranieri in Italia in vacanza nell’anno successivo.


Un miracolo che purtroppo non si è ripetuto: la perdita economica, fra i mancati ricavi per la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), l’impatto sul turismo, sponsorizzazioni e merchandising, si aggirerebbe sui 165 milioni di euro.


«Il danno maggiore – commenta Sandro Susini, consulente del lavoro e fondatore di Susini Group S.t.P. – è recato dal mancato afflusso di turisti. Le vittorie della Nazionale tendono sempre a incentivare il turismo interno e internazionale anche solo per un semplice fatto numerico: basti pensare che la finale degli Europei del 2021 fu seguita in tv, tra Rai e Sky, da 20,6 milioni di telespettatori con l’83.5% di share e una permanenza dell’89,71% degli italiani che sono rimasti inchiodati davanti alla tv fino alla fine». Sempre secondo lo studio fiorentino, la mancata qualificazione ai quarti di finale ha portato, e porterà, a una diminuzione del 6% nel turismo legato a grandi successi sportivi per il periodo successivo all’eliminazione. La vittoria dello scudetto del Napoli, per esempio, scaturì un incremento di turisti nazionali e internazionali desiderosi di visitare la città in seguito all’eco del trionfo in campionato. Susini Group S.t.P. stima che la debacle azzurra causerà una diminuzione di oltre 110.000 vacanzieri per una perdita di ricavi quantificabili in poco più di 125 milioni di euro, pari allo 0,8% di quanto prodotto nello stesso periodo nel settore nel 2023.