Arriva la seconda stagione di “Impronte”: il podcast per scoprire l’impatto dell’uomo sul Pianeta e come ridurlo

Se la prima stagione di “Impronte” aveva portato gli ascoltatori in alcuni dei posti più belli dal punto di vista naturalistico, ma allo stesso tempo più impattati dai danni causati dal cambiamento climatico, questa seconda stagione, prodotta da E.ON insieme a OnePodcast, approfondirà le conseguenze  delle nostre azioni quotidiane, indagando come i nostri comportamenti e consumi impattino non solo gli ecosistemi, ma anche le città in cui viviamo, l’aria che respiriamo e, addirittura, lo spazio. 

“Impronte” è un viaggio che prosegue con lo stesso obiettivo: stimolare la sensibilità dei cittadini per alimentare una cultura del consumo responsabile, fornendo anche delle soluzioni per ridurre il proprio impatto ambientale, come l’utilizzo dell’energia giusta proveniente da fonti rinnovabili, prodotta anche attraverso l’installazione di impianti fotovoltaici sulla propria abitazione, o l’adozione di soluzioni energetiche efficienti. 

In queste 4 nuove puntate del podcast, il meteorologo e professore di Fisica dell’atmosferaAndrea Giuliacci incontrerà esperti e appassionati di varie tematiche – astrofisica, mobilità, real estate, architettura e smart cities – per raccontare come possiamo ridurre la nostra impronta sul Pianeta cambiando, in primis, le nostre abitudini di consumo.

In ogni episodio Andrea e i suoi ospiti offriranno indicazioni utili per contribuire a creare un futuro più sostenibile, presentando anche esempi di successo nel nostro Paese. Il messaggio è chiaro: la transizione ecologica è un obiettivo alla nostra portata, che deve però necessariamente passare da una sensibilizzazione dei cittadini e da una sinergia con aziende e istituzioni.

Se da un lato, infatti, gli ospiti faranno luce su alcuni dei principali effetti negativi della crisi climatica sull’ambiente e quindi sulla vita dell’uomo, dall’altro metteranno in evidenza anche casi di successo concreti sul territorio italiano, a dimostrazione di quello che potrebbe essere il nostro futuro.  

Gli episodi

1 – Dal 3 luglio, è on air il primo episodio del podcast in cui l’host Andrea Giuliacci incontra, nei pressi dell’Osservatorio Astronomico di Brera a Milano, Luca Perri, astrofisico e divulgatore scientifico noto sui social anche come “astrowikiperri”. Nella puntata si parlerà dello stretto legame che c’è fra Terra e Spazio, evidenziando i fenomeni che impattano la sostenibilità spaziale e approfondendo, le soluzioni che ci permettono di gravare meno sull’atmosfera, come l’installazione dei pannelli fotovoltaici sulle nostre case, e i possibili sviluppi della Scienza per un utilizzo più sostenibile dello Spazio.

2 – Il secondo episodio sarà disponibile a partire dall’8 luglio: in questa puntata Antonio Giovinazzi, pilota ufficiale Ferrari, vincitore della 24 Ore di Le Mans del 2023 ed ex pilota di Formula E, presenterà l’importanza della mobilità elettrica per ridurre le emissioni del settore dell’automotive, partendo dall’esempio virtuoso della Formula E che ha portato una “piccola rivoluzione” nel mondo delle corse automobilistiche, introducendo le auto completamente elettriche. Una scia che possiamo seguire tutti, avvalendoci dell’e-mobility. 

3 – Nel terzo episodio, in uscita il 15 luglio, ci saranno ben 3 ospiti: gli agenti immobiliari protagonisti del programma televisivo “Casa a prima vista”, Mariana D’Amico, Ida Di Filippo e Gianluca Torre. Con loro, Andrea Giuliacci avrà modo di esplorare le “impronte” che l’uomo lascia sull’ambiente proprio attraverso il suo modo di abitarlo, approfondendo le soluzioni per rendere la nostra casa più efficiente dal punto di vista energetico e i fattori tenere in considerazione per l’acquisto di un immobile. 

4 – Il quarto episodio sarà online dal 22 luglio e vedrà la partecipazione dell’architetto Mario Cucinella, Founder & Design Director di MCA – Mario Cucinella Architects, che si troverà in quello che è stato il sito di Expo 2015 e che diventerà il MIND, il Milano Innovation District, simbolo e modello per le città del futuro, il cui masterplan è stato progettato proprio dallo studio MCA. La location e l’ospite sono l’occasione ideale per parlare dei modi in cui i nostri centri urbani pesano sull’ambiente e di cosa possiamo fare per renderli più sostenibili e a misura d’uomo, per esempio, adottando modelli come quello delle CER (Comunità Energetiche Rinnovabili) che permettono di produrre e condividere energia rinnovabile su scala locale.

Esperti e personaggi di mondi diversi che condividono con E.ON il valore della sostenibilità e della comunione di intenti.

“Per raggiungere una vera e propria transizione energetica, crediamo sia necessario lavorare anche sulla consapevolezza e sulla sensibilità dei cittadini. Per questo vogliamo continuare il nostro viaggio alla scoperta dell’impatto che l’uomo ha sull’ambiente e come possiamo contribuire al cambiamento grazie anche alle soluzioni energetiche sostenibili di E.ON. Il racconto si articola in 4 puntate realizzate in collaborazione con esperti che, come noi, credono in un futuro più sostenibile. Per raggiungere anche i target più giovani con i nostri progetti di divulgazione, continuiamo a sperimentare forme sempre nuove di comunicazione e modalità di fruizione smart.” ha dichiaratoMauro Biraghi, Corporate e Marketing Communications Director di E.ON Energia.

“Sono orgoglioso di continuare la collaborazione con E.ON su questi temi. Sappiamo che tutto ciò che facciamo ha un impatto sulla Terra e sul clima. È essenziale, quindi, accrescere la conoscenza e la consapevolezza di tutti. Ed è ciò che facciamo, insieme a E.ON, con questo podcast in cui affrontiamo i temi con esperti molto diversi tra loro per provare a portare soluzioni concrete per ridurre il nostro impatto sul Pianeta.” ha commentato Andrea Giuliacci, professore di Fisica dell’Atmosfera, Università di Milano Bicocca e meteorologo Meteo Expert.

Creatività e campagna on air 

Il lancio del podcast è accompagnato da una campagna ADV pianificata in particolare su media digitali, radio, stampa e social, volta a informare e sensibilizzare il maggior numero possibile di persone.

Al progetto hanno lavorato congiuntamente BBDO Italia, per la parte creativa e per la pianificazione Social, OnePodcast per la produzione e diffusione media su network Manzoni e Mediaplus per quanto attiene alla pianificazione media.

Creative agency: BBDO Italy

Executive Creative Director: Serena Di Bruno e Daniele Dionisi 

Creative Director: Federica Scalona e Tommaso Casarini 

Senior Copywriter: Anna Lasagni 

Client Service Director: Cristina Pontello 

Account Director: Giulia Smareglia

Account Executive: Giulio Melegari 

Influencer Marketing Manager: Angela Maione

Production company: OnePodcast

Direttore editoriale: Antonio Visca

Autrice: Laura Manca

Riprese e montaggio: Giulio Rondolotti

Branded content strategist: Giuseppe Rodia

Supervisione tecnica: Gabriele Rosi

Responsabile della produzione: Danny Stucchi