La disintermediazione della comunicazione politica. A “Glocal Farm” arriva Luca Zaia 

Ha reso i propri canali social una corsia preferenziale per arrivare a comunicare con i propri sostenitori ma più in generale con i cittadini della Regione Veneto. E lo ha fatto concentrandosi su messaggi di natura esclusivamente istituzionale e politica. Luca Zaia, nel panorama della politica nazionale, è quello che si potrebbe definire un campione della disintermediazione.

Questa sua capacità di gestire direttamente la comunicazione, senza più la necessità di ricorrere alla mediazione dei giornali e dei giornalisti, sarà al centro del suo intervento a Glocal Farm, evento in programma a Roncade (TV) all’interno della sede di H-Farm, martedì 25 giugno a partire dalle 16:00. Intervistato dal direttore editoriale di Nord Est Multimedia Paolo Possamai, il presidente della Regione Veneto avrà così modo di raccontare alla platea le sue strategie comunicative e le ragioni della scelta di dare un ruolo così rilevante ai social media.

Un’importante occasione di formazione per i giornalisti, sia di testate locali che nazionali, che si trovano a fare i conti con un contesto che indebolisce il loro ruolo di intermediari tra il mondo della politica e i lettori ma, più in generale, tra le notizie e chi ne usufruisce. Quale lo sforzo che deve essere compiuto per seguire le iniziative social dei personaggi politici? Quale il punto di equilibrio tra la loro capacità di dettare l’agenda del dibattito e il ruolo proprio del giornalismo di selezionare i temi in base alla loro rilevanza e al loro impatto?

Glocal Farm è organizzato congiuntamente da VareseNews – che da anni organizza a Varese il Festival Glocal – e Nord Est Multimedia, media company nata nel novembre scorso. Promosso in collaborazione l’Associazione Nazionale Stampa Online (ANSO) e l’Ordine dei Giornalisti del Veneto, che lo ha inserito nel calendario della formazione professionale continua, riconoscerà ai giornalisti partecipanti i crediti formativi.

Il programma completo è disponibile su www.festivalglocal.it e www.eventinem.it/glocal-farm