“La mia eredità”, il podcast del Comitato Testamento Solidale per scoprire come si può lasciare un segno anche non essendoci più

Da martedì 11 giugno, è disponibile sulle principali piattaforme di streaming “La mia eredità”, la serie podcast in 8 episodi del Comitato Testamento Solidale che racconta i gesti di chi sceglie di fare la propria parte per consegnare un futuro migliore alle nuove generazioni.

Al centro delle otto puntate del podcast, realizzato in collaborazione con VITA, c’è il desiderio umanissimo di lasciare una traccia del proprio passaggio e il racconto delle opere straordinarie che si realizzano quando questo desiderio incontra la solidarietà. Il testamento solidale è uno straordinario strumento di generosità che ognuno di noi ha a disposizione per lasciare un segno, anche quando non ci saremo più. Scegliere di destinare una parte del patrimonio ad un’organizzazione non profit, consente infatti di sostenere post mortem un progetto benefico contribuendo a cause importantissime: dal contrasto alla povertà alla lotta alla fame, dalla cura delle persone con malattie degenerative e disabilità alla ricerca scientifica, dalla salvaguardia dell’ambiente alla difesa dei diritti umani.

Il Comitato Testamento Solidale riunisce 27 autorevoli organizzazioni non profit, con l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli italiani sull’importanza del lascito solidale. E in undici anni di campagne, da quando il Comitato è nato, è certamente cresciuta la consapevolezza e l’attitudine verso questo straordinario strumento di solidarietà concreta: se nel 2013, quando il Comitato è nato, il 45% degli italiani non aveva mai sentito parlare del testamento solidale, oggi l’82% degli italiani lo conosce e l’8% degli over 50 dichiara di aver già fatto o che certamente farà un testamento solidale. 

«Il podcast “La mia eredità” è un’iniziativa nuova, che si aggiunge a quelle già realizzate nel tempo dal Comitato Testamento Solidale, rivolta questa volta a un pubblico molto ampio e probabilmente anche un po’ più giovane per parlare in modo semplice del significato del lascito solidale e dell’importanza che esso ha per sostenere le organizzazioni non profit nei loro vari campi di attività – sottolinea Rossano Bartoli, portavoce del Comitato Testamento Solidale e presidente della Lega del Filo d’Oro – Uno strumento alla portata di tutti, perché non è vero che per fare un lascito solidale bisogna avere un grande patrimonio, e che consente alle organizzazioni di programmare al meglio il proprio futuro, anche nell’ottica della crescita e dello sviluppo».

“La mia eredità” è un grande racconto di attimi che diventano capolavori e parole che diventano immortali. Sono le parole di una canzone eterna come Caruso, con Mario Luzzatto Fegiz che ricorda la telefonata che Lucio Dalla gli fece subito dopo averla scritta ma anche i frammenti della indimenticabile notte del 1982 in cui l’Italia alzò al cielo la Coppa dei Mondiali, raccontata da Fulvio Collovati. Sono la consapevolezza e sincerità del racconto del gigante del cinema italiano Pupi Avati, che spiega, nella puntata conclusiva del Podcast, come non ha paura di fare i conti con l’età grande che sta vivendo. Sono le testimonianze semplici ma straordinarie di Alessandra, Anna, Luciana e Rodolfo, che hanno già scelto di fare un testamento solidale e quelle altrettanto intense di chi, grazie a loro, sta facendo la differenza per tante persone. Una puntata dopo l’altra, “La mia eredità” ci fa entrare dentro storie e luoghi: i laboratori in cui i ricercatori cercano una cura per il cancro o l’ospedale della Sierra Leone in cui non si sono mai visti così tanti bambini nati vivi. Di luoghi così, nati da un lascito, sono piene le nostre città. 

Altri episodi invece hanno un taglio più curioso. Quali parole usiamo (o non usiamo) per parlare della morte? Cosa significa il nostro desiderio di lasciare un segno? Perché nei film l’eredità è quasi sempre ciò attorno a cui le famiglie si spaccano? Vera Gheno, Ines Testoni, Boris Sollazzo, Mauro Magatti e tanti altri ci regalano riflessioni sorprendenti, che portano a una domanda: e tu, a un lascito solidale ci hai mai pensato?

“La mia eredità” è un podcast di VITA e Comitato Testamento Solidale. Da un’idea di Sara De Carli, voce narrante di Francesco Facchini. Con interviste a Rossano Bartoli, Paolo Anselmi, Alessandra De Luca, Vera Gheno, Ines Testoni, Emanuela Di Pietro, Andrea Fiorelli Bertoli, Flavia Fiocchi, Luca Isotti, Paolo Di Fiore, Mario Alberto Battaglia, Luciana e Rodolfo Mazzola, Mauro Magatti, Lavinia Della Croce, Giulia Bussotti, Erika Larcher, Rocco Berardo, Flaviano Zandonai, Roberto Valcanover, Alessandra Carancini, Stefania Censi, Luigi Frati, Alberto Sinigallia, Boris Sollazzo, Mario Luzzatto Fegiz, Fulvio Collovati, Pupi Avati. Le prime quattro puntate (Citofonare Ca Granda; Cosa farò da morto; Così cade un tabù; Io avrò cura di te) sono già disponibili sul sito www.vita.it e su tutte le principali piattaforme di fruizione di podcast; le altre quattro puntate (Lascia il segno; Spazi pieni di vita; L’eredità immortale; Iniziare dalla fine) saranno disponibili da lunedì 17 giugno. 

Accedendo al sito www.testamentosolidale.org è possibile avere un’esaustiva panoramica sui progetti e le iniziative realizzate dalle associazioni non profit che aderiscono al Comitato Testamento Solidale e scaricare la Guida ai lasciti solidali che offre informazioni ampie e dettagliate sull’argomento.