Anitec-Assinform: assegnato il “Premio Nazionale sull’Innovazione Digitale 2023-2024”

Si è svolta oggi a Roma la cerimonia di consegna del “Premio Nazionale sull’Innovazione Digitale 2023-2024”, un’iniziativa lanciata lo scorso 15 settembre e promossa da Anitec-Assinform, l’Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’ICT, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito e con il patrocinio del CNG (Consiglio Nazionale Giovani).

L’evento, svoltosi in un clima di grande entusiasmo, ha celebrato l’eccellenza nell’innovazione digitale scolastica, premiando 4 progetti che si sono distinti per il loro ingegno, la loro originalità e il loro impatto positivo sul mondo della scuola. Tutti i progetti saranno valorizzati sul sito web di Anitec-Assinform.

Protagonisti della quarta edizione del Premio sono stati gli studenti e gli insegnanti di istituti scolastici secondari di secondo grado, che, in sinergia con aziende leader del settore ICT, hanno dato vita a progetti innovativi capaci di dimostrare, ancora una volta, come la tecnologia e le applicazioni digitali possano essere un potente strumento per migliorare l’apprendimento, favorire l’inclusione e potenziare la partecipazione attiva degli studenti all’interno del panorama scolastico con uno primo sguardo all’inserimento nel mondo del lavoro.

Tra i momenti salienti della cerimonia, l’intervento del divulgatore scientifico Lorenzo Baglioni, che ha condiviso con i ragazzi la sua esperienza che unisce matematica e spettacolo, sottolineando l’importanza di un utilizzo efficace della tecnologia come strumento di crescita, di inclusione e di espressione.

I 4 progetti vincitori – selezionati da una qualificata Commissione di Valutazione presieduta da Francesco Profumo, ex Ministro dell’Istruzione e composta da Anna Brancaccio (Ministero dell’Istruzione e del Merito), Maria Rita Fiasco (Anitec-Assinform), Mirta Michilli (Fondazione Mondo Digitale), Raffaela Milano (Save the Children) e Nicola Parascandolo (Luiss – Summer School e Hub 42) – hanno ricevuto un premio di 2.500€ ciascuno e saranno promossi all’interno delle iniziative dell’Associazione dedicate all’orientamento e allo sviluppo delle competenze ICT.

I vincitori del premio sono:

Categoria “ICT e disabilità: come il digitale favorisce l’inclusione”

Istituto Cipriano FACCHINETTI di Castellanza (VA)

Progetto: STEM Everywhere

Azienda partner: Digital System Computers Srl

Categoria “Digital enablers: le nuove tecnologie per lo sviluppo dell’Innovazione nei settori dell’economia e nella società

Istituto Galileo FERRARIS di Molfetta (BA)

Progetto: GoMino

Azienda partner: Exprivia S.p.A./HRCOFFEE

Categoria “Promozione della sicurezza del web e contrasto ai fenomeni di bullismo”

Istituto Cesare BATTISTI di Bolzano (BZ)

Progetto: BATTBULL

Azienda partner: Konverto Ag

Categoria “Digital & Data Science – Economia dei dati” 

LICEO CLASSICO-SCIENTIFICO PELLICO-PEANO di Cuneo

Progetto: Cosa ci dicono i dati?

Azienda partner: Wonderful Education

Nel corso dell’evento, inoltre, sono state attribuite alcune menzioni speciali alle scuole per il loro impegno distintivo in vari settori.

Menzione speciale “Per la valorizzazione degli impatti sociali”:

Istituto CASAGRANDE-CESI di Terni

Progetto: Scambuster

Categoria Digital Enablers

Azienda partner: Softel Srl

Menzione speciale “Per il coinvolgimento di un settore artigianale e del territorio”:

I.I.S “A. VENTURI” indirizzo Liceo Artistico di Modena

Progetto: Gioielli Venturiani

Categoria: Digital Enablers

l’Azienda partner: Wasp Kentstrapper

Menzione speciale “Per la valorizzazione della sostenibilità ambientale”:

Istituto SALVATORELLI-MONETA di Marsciano (PG)

Progetto: Marsciano Green: less is more

Categoria: Digital Enablers

Azienda Partner TECHNE S.r.l.

Menzione speciale “Per l’attenzione al rapporto tra cittadini e PA”:

Istituto Francesco SELMI di Modena

Progetto: Lo dicono i Dati! pagoPA-Un servizio semplice, sicuro ed efficiente per il cittadino

Categoria: Digital & Data Science

Azienda Partner: PagoPA

Promuovere le competenze digitali, specialmente tra i giovani, è una tra le priorità della nostra Associazione”, afferma Ludovica Busnach, Vice Presidente Anitec-Assinform con delega alle Digital Skills per la crescita d’impresa e l’inclusione. “Attraverso questa iniziativa vogliamo sottolineare l’importanza della collaborazione tra scuole, imprese e istituzioni, con il duplice obiettivo di arricchire il bagaglio di conoscenze delle generazioni future e prepararle per il mondo del lavoro. Il nostro obiettivo è ridurre il divario di competenze digitali nel Paese attraverso soluzioni strutturali e programmi di lunga durata. Inoltre, è fondamentale sottolineare l’importanza del ruolo della scuola e dell’insegnamento delle competenze digitali ai ragazzi come leva di inclusione sociale, uguaglianza e abbattimento di stereotipi. Le scuole che hanno partecipato al Premio sull’Innovazione Digitale hanno dimostrato passione, interesse e spirito di squadra, qualità essenziali per affrontare con successo un mondo in continua evoluzione.

Come Associazione continueremo a sostenere e a valorizzare il talento dei giovani, investendo nella loro formazione e offrendo loro le opportunità necessarie per esprimere il proprio potenziale”.

La Dirigente Anna Brancaccio membro della Commissione di Valutazione (Ministero dell’Istruzione e del Merito) ha così commentato: “Questo premio sottolinea l’importanza del rapporto tra scuola e impresa, oltre a dare forma all’esigenza di innovare la scuola attraverso il digitale. Non è più tempo di pensare se “digitale sì” o “digitale no” nella scuola, occorre operare e attuare best practice che, essendo per loro definizione, sostenibili e ripetibili, possano essere prese ad esempio da tutte le realtà scolastiche. Oggi premiamo i migliori progetti di innovazione digitale elaborati in stretta collaborazione con le aziende, essi sono una dimostrazione della creatività e del pensiero critico posseduto dagli studenti. Dobbiamo dare, attraverso queste collaborazioni tra pubblico e privato, quante maggiori opportunità alle scuole perché gli studenti possano acquisire nuove conoscenze e competenze con cui affrontare le sfide del presente e, soprattutto, del futuro, attraverso la presa di coscienza dei propri talenti e inclinazioni.”

Le iscrizioni alla quinta edizione del Premio 2024-2025 si apriranno nell’autunno 2024.