IED sul podio degli Young Ones Students Awards a New York

Grande successo per IED agli Young Ones Student Awards, contest di creatività tra i maggiori al mondo promossi da The One Club for Creativity con l’obiettivo di individuare i migliori giovani talenti internazionali in diverse discipline creative. All’edizione 2024 IED ha ottenuto un premio argento, un premio bronzo e ben sette menzioni posizionandosi come la scuola italiana più premiata. 

Ad essere premiati sono stati i progetti: 

Unmatchable Leftovers, premio argento nella categoria “integrated campaign”, realizzato su brief di Velveeta cheese dal gruppo IED Roma composto da Roberta Salvia, Massimiliano Rossi Mandatori, Daniele Steccon. L’idea creativa punta ad evitare gli sprechi di cibo dando agli avanzi una nuova vita: affinchè ciò avvenga è sufficiente ricoprirli di Velveeta, un formaggio che – fuso – copre i sapori dei singoli avanzi conferendogli un gusto nuovo e ineguagliabile. 

The Last Hangover, premio bronzo nella categoria “print, promotional & OOH”, realizzato su brief dell’azienda di food tech NotCo dal gruppo IED Milano composto da Chiara Bellini, Matilde Daïda Cargnino, Federica Ferrari e Marianna Santonicola (art director) e Mariamague!e Maragno (copywriter): la proposta gioca sull’idea di una sponsorhip del tutto originale, quella del National Football Hangover Day, il lunedì dopo le finali del Super Bowl, in cui mediamente circa 19 milioni di americani saltano il lavoro o si danno malati per smaltire la sbornia. Come? Attraverso uno speciale integratore probiotico, il NotHangover, in grando di ammorbidre i postumi da sbornia post festeggiamenti. 

Oltre ai due premiati, sono volati a New York in finale con delle menzioni anche i progetti: 

Call of Duo di IED Torino (autori Alessia Sculli, Benedetta Kefalas, Sabrina Rosato, Elena Peretti), categoria “gaming”, Not Trevor di IED Torino (autori Simone Ghibaudo, Giulia Tanga, Nicolò Ramin, Chiara Canis), categoria “gaming”, Goldenize your stain di IED Milano (team Enrico Portesan, Andrea Baciliero, Luca Fisher, Alessandro Mongelli, Alesandro Crespi), categoria “experiential & immersive”, Masterdrag di IED Milano (Camilla Isabel Tura De Marco, Emanuele D’Alessandro, Amina Seck, Sara Camera, Silvia Casati, con due merit, uno per la categoria “print, promotional” & OOH e uno per “Experiential & Immersive”., Duolingo Sign di IED Milano (Federico Giberti, Libera Mastropierro, Alessandro Perego, Luca Roveda, Silvia Volino Coppola), categoria “integrated campaign”. Il già vincitore The last hangover di IED Milano ha vinto infine un merit anche per la categoria “integrated campaign”.