Radio Capital: incertezza e preoccupazione nella redazione

La redazione di Radio Capital ha espresso preoccupazione per il clima di incertezza che sta vivendo da alcuni mesi. Le prime avvisaglie di questa situazione sono arrivate con le voci di una possibile vendita dell’emittente, prontamente smentite dall’editore. Tuttavia, il successivo trasferimento di un caposervizio in un’altra redazione del gruppo, senza alcuna sostituzione né numerica né contrattuale, ha alimentato ulteriori dubbi e preoccupazioni.

La situazione è peggiorata con la comunicazione a voce che, a partire da fine giugno, i giornali radio della stazione subiranno una trasformazione radicale. Una delle modifiche più significative riguarda l’eliminazione dei servizi forniti dai collaboratori esterni. Questi collaboratori, molti dei quali lavoravano con Radio Capital da vent’anni, sono stati informati della chiusura del loro rapporto di lavoro. La redazione considera questi collaboratori una risorsa centrale nella produzione dei giornali radio, e la loro rimozione rappresenta un colpo significativo alla qualità e alla continuità del servizio.

Il provvedimento ha trovato la redazione fortemente contraria. La decisione di interrompere i rapporti con i collaboratori esterni non solo rappresenta una perdita professionale ma solleva anche interrogativi più ampi sul futuro del lavoro giornalistico all’interno di Radio Capital. La redazione si chiede se questo ridimensionamento possa essere il primo passo verso una ulteriore riduzione delle attività giornalistiche.

Di fronte a queste preoccupazioni, la redazione di Radio Capital chiede un immediato confronto con l’azienda per ottenere chiarezza sul futuro della stazione e sulle reali intenzioni dell’editore. È fondamentale che venga stabilito un dialogo aperto e trasparente per affrontare le incertezze e garantire il mantenimento della qualità giornalistica che ha sempre caratterizzato Radio Capital.

In un periodo di grandi cambiamenti e sfide per il settore dell’informazione, la redazione di Radio Capital ritiene indispensabile un impegno comune per preservare la professionalità e l’integrità del proprio lavoro, a beneficio dei propri ascoltatori e del pubblico in generale.