L’Osservatorio sui Diritti Umani presenta Equa, la prima app per il consumo responsabile in Italia

Equa è la prima app digitale in Italia per fare acquisti in modo responsabile, ed è il nuovo progetto ideato dall’Associazione non profit Osservatorio sui Diritti Umani Ets, che pubblica Osservatorio Diritti – la prima testata online indipendente, specializzata in inchieste, analisi e approfondimenti sul tema dei diritti umani in Italia e nel mondo – che ha preso ispirazione dalla storica Guida al consumo critico, pubblicata dal Centro Nuovo Modello di Sviluppo.

Il nome Equa ruota intorno al concetto di giustizia, verso i lavoratori e le persone in generale, nei confronti dell’ambiente e degli animali che abitano il Pianeta. Ogni giorno i ricercatori che lavorano per il progetto analizzano il comportamento delle aziende attraverso griglie di valutazione, elaborate con grande attenzione. Tutti i dati raccolti e analizzati confluiscono nell’app, che permetterà di conoscere l’impatto sociale, ambientale e sugli animali dell’azienda analizzata. Si tratta di un’app completamente gratuita, e l’importo dell’abbonamento (necessario per accedere ad alcuni dati specifici), per chi deciderà di sottoscriverlo, potrà essere scelto in base alle proprie possibilità. 

L’avventura di Equa è iniziata grazie a Etica sgr e Banca Etica – che hanno permesso la partenza del progetto con un contributo economico del Fondo per la Microfinanza e il Crowdfunding – e ora approda con una raccolta fondi su Produzioni dal Basso, prima piattaforma di crowdfunding e social innovation, per sviluppare ulteriormente l’app con un sito web collegato, creare campagne di comunicazione per incentivare il consumo responsabile e tutelare gli ideatori del progetto con una consulenza legale.