Andrea Carboni Country Leader in Italia di Celonis

Andrea Carboni

Celonis, player globale nel Process Mining, ha comunicato la nomina di Andrea Carboni come Country Leader in Italia. Si tratta di una scelta strategica che dimostra l’impegno di Celonis verso un’ulteriore espansione nel mercato italiano, promuovendo nell’intera nazione la cultura dell’eccellenza nei processi. Carboni è entrato in Celonis nell’ottobre 2021 e opera nell’ufficio di Milano.

Celonis Italia occupa una posizione consolidata nel Paese. Grazie alla sua piattaforma di Process Intelligence, permette alle aziende di generare rapidamente valore, in termini di profittabilità, impatto nei flussi di cassa, maggiore soddisfazione dei clienti e minori emissioni di anidride carbonica.

Con oltre 20 anni di esperienza commerciale in ambito IT, Carboni ha maturato esperienza pluriennale in ruoli manageriali in aziende di respiro globale quali Salesforce e NTT, contribuendo costantemente alla loro crescita sul territorio nazionale.

“Quando due anni fa ho iniziato il mio viaggio all’interno di Celonis, ho capito immediatamente il potere della nostra Piattaforma”, dichiara Carboni. “La nostra Process Intelligence e le soluzioni che siamo in grado di offrire sono leader di mercato. Vedo un grande potenziale per la nostra tecnologia in Italia. Come Country Leader, mi impegnerò per fornire il valore della Process intelligence ai clienti italiani di ogni settore, e consentire loro di ottenere risultati migliori, in modo più rapido e sostenibile”

Carboni avrà anche l’incarico di guidare Celonis nello sviluppare le competenze di Process Intelligence e Process Mining del Paese, in sinergia con la Celonis Academic Alliance. Tramite questo programma, Celonis collabora con le più importanti università quali l’Università Bocconi, l’Università degli Studi di Verona e l’Università La Sapienza di Roma, per formare la prossima generazione di professionisti nel campo dei processi, promuovere l’innovazione attraverso la ricerca e ampliare la comunità di esperti di Process Intelligence e Process Mining a livello globale. 

L’Italia rappresenta già un importante punto di riferimento per la ricerca nel Process Mining, dimostrato dal fatto che il Paese ha ospitato le ultime due edizioni dell’International Conference for Process Mining (ICPM) a Bolzano (2022) e a Roma (2023). La Celonis Academic Alliance attualmente sostiene 16 università italiane, offrendo una formazione pratica nel campo del Process Mining in atenei prestigiosi. 

“La Celonis Academic Alliance offre eccellenti opportunità a clienti e partner alla ricerca di talenti nel settore del Process Mining”, afferma Carboni. “Noi agiamo come collegamento tra le università, i clienti e i partner, supportando e promuovendo iniziative di matchmaking volte a dare opportunità di assunzione e visibilità per i diversi atenei. Collaborando con università, che sono il fulcro della formazione italiana, prepariamo la forza lavoro di domani nel settore del Processo Mining”.