“Chiedilo all’ Europa. Can the EU do this?”, il podcast che analizza i temi prioritari degli europei in vista del voto elettorale

Nei primi giorni di giugno l’Europa vota il prossimo Parlamento europeo e dunque la guida della prossima Commissione. In quella che è stata definita alla luce del contesto geopolitico e della guerra che si combatte ai nostri confini, la più importante tornata elettorale di sempre.

Ma cosa chiedono gli europei a  Bruxelles? Quali sono, secondo loro, le priorità da affrontare?

In “Chiedilo all’Europa. Can the EU do this?, dal 9 febbraio in uscita sul sito di Radio 24 e sulle principali piattaforme audio, Gigi Donelli con la collaborazione di Giulia Cannizzaro e il contributo delle emittenti radiofoniche dei 15 paesi europei che fanno parte della rete Euranet Plus, andranno sulle strade e nelle principali piazze d’Europa,  per capire in 20 episodi, quali sono i temi prioritari di questo storico appuntamento elettorale, e soprattutto cosa si aspettano i cittadini dall’Unione Europea e dai governi dei Paesi che la compongono. 

Al via il 9 febbraio la prima puntata del podcast originale di Radio 24 in collaborazione con Euranet Plus e disponibile ogni 15 giorni in versione italiana e inglese.

Al progetto Euranet Plus, con Radio 24 che rappresenta l’Italia, partecipano 15 emittenti radiofoniche pubbliche e private di altrettanti Paesi europei che trasmettono notizie dell’Unione Europea per 13,8 milioni di ascoltatori ogni giorno . 

Producendo e trasmettendo in 15 lingue ufficiali dell’UE, ogni radio coinvolta si impegna a realizzare attività editoriali on air, on line e social per informare il proprio pubblico su eventi politici, culturali, sociali, economici in un’ottica europea, sia pure partendo da prospettive nazionali.

Lo scopo complessivo di questo progetto continentale è infatti quello di rafforzare la consapevolezza e la comprensione dei meccanismi dell’UE da parte di tutti i cittadini, stimolando lo scambio di opinioni e il dibattito ed ecco perché, le elezioni europee del prossimo giugno 2024, rappresentano un tema fondamentale da affrontare e approfondire.