“Relax & Fly”, il podcast che aiuta a superare la paura di volare

  • Per alcune persone prendere un aereo è un’esperienza divertente e per molti ancora ha un vero e proprio significato di libertà, tuttavia la paura di volare, comunemente nota come aviofobia, è ancora molto diffusa. Così diffusa che ADR – Aeroporti di Roma ha deciso di offrire uno strumento in più  ai passeggeri e alle passeggere che vorrebbero godersi il viaggio e l’esperienza del volo e, magari, scoprire qualcosa di più su sé stessi. 

A questo scopo è nato Relax & Fly, una serie di podcast prodotta da Chora Media in collaborazione con ADR – Aeroporti di Roma. 

Attraverso cinque episodi della durata di circa 15 minuti ciascuno, lo psicoterapeuta Alberto Pellai, il comandante Andrea Nobile e Ilaria Petrini, responsabile del corso “Voglia di Volare” di ITA Airways, forniscono informazioni e consigli utili ai passeggeri desiderosi di affrontare il viaggio in aereo senza ansie o timori. Ciascun episodio offre inoltre spunti pratici ed esercizi per adottare i suggerimenti introdotti nel corso della serie. 

Il progetto rientra nella collaborazione tra Chora Media e Aeroporti di Roma che mira alla creazione di un Audioporto, ovvero di un luogo di ascolto e fruizione della cultura, attraverso contenuti audio a disposizione di tutti.

Relax & Flyè disponibile con i primi tre episodi a partire da venerdì 9 febbraio sulle principali piattaforme audio gratuite: Spotify, Apple Podcast, Spreaker e Google Podcasts, oltre ad essere scaricabile in aeroporto poco prima del volo. 

Credits

Relax & Fly è una serie podcast di Chora Media in collaborazione con ADR – Aeroporti di Roma. Scritta da Ilaria Orrù e raccontata da Valentina Mandruzzato. 

La fonica di presa diretta è Lucrezia Marcelli. Il fonico di studio è Luca Possi. 

La post-produzione e il montaggio sono di Cosma Castellucci, Andrea Girelli, Emanuele Moscatelli e Guido Bertolotti. La supervisione del suono e della musica è di Luca Micheli. 

La senior producer è Anna Nenna. La cura editoriale è di Sara Poma.

Grazie a ITA Airways per il supporto alle interviste.