Parigi: guida completa ai musei della città 

Sunset silhouette of majestic bridge in Paris generated by artificial intelligence

Parigi, con la sua storia millenaria, si presenta come un tesoro di opere d’arte e cultura. La rete di musei della città racconta le vicende di secoli passati e offre una prospettiva unica sulla ricchezza culturale rendendola una delle destinazioni più amate dai cultori dell’arte.

Con ben 136 musei, organizzare e pianificare il viaggio è necessario, sia per evitare file sia per poter scegliere la fascia oraria più adatta alle esigenze. Ma dove acquistare biglietti Louvre? E per il museo d’Orsay?

Nonostante sia possibile ottenerli  direttamente in loco, utilizzare piattaforme specializzate sul web in questo tipo di servizio permette di evitare spiacevoli sorprese. 

La diversità di musei a Parigi è notevole: dai musei d’arte classica a quelli di storia, archeologia, scienze e tecnologia, è impossibile annoiarsi.

Proseguendo la lettura dell’articolo troverete una piccola guida ad alcuni musei parigini, divisi in categorie. Pianificare può essere un’esperienza affascinante e ricca di scoperte. Buon viaggio!

Itinerari di visita per i principali musei di Parigi

Il Louvre è forse il museo che viene a mente quando si parla di Parigi, ma anche il Museo d’Orsay con le opere impressioniste tra le più belle in assoluto è incantevole.

Il Louvre e i suoi tesori: un viaggio immersivo nel cuore pulsante dell’arte

Si tratta di uno dei musei più grandi ed eterogenei, con circa 35000 opere.  Articolato su quattro piani ed è suddiviso in tre ali:

  • l’Ala Denon, ospita La Gioconda, l’Incoronazione di Napoleone I di Jacques-Louis David, La grande odalisca di Ingres, ma anche la Nike di Samotracia;
  • l’Ala Sully, con antichità egizie come la statua del faraone Ramses II o opere greche come la Venere di Milo;
  • l’Ala Richelieu ricca di antichità inestimabili della Mesopotamia come ad esempio il Codice di Hammurabi.

Il Museo d’Orsay: la poesia degli impressionisti

La sede della collezione nazionale di arte impressionista e art nouveau. Vi sono esposte opere di fama mondiale. Tutto nella cornice suggestiva di questa ex stazione ferroviaria, un capolavoro architettonico proprio in stile art nouveau.

Il museo ospita un’imperdibile collezione di pittura impressionista e post-impressionista, comprendendo tele di Manet, Monet, Cézanne, Renoir, Degas, Pissarro e Van Gogh

Tra le opere iconiche esposte, la Colazione sull’erba di Edouard Manet, Bal au moulin de la Galette di Pierre-Auguste Renoir, Il bacio di Auguste Rodin e Camera da letto a Arles di Van Gogh. 

Itinerari di Visita per i Musei di Arte Moderna e Contemporanea

Parigi è ricca di arte moderna e contemporanea e ospita tra i musei più all’avanguardia del panorama artistico occidentale. 

Museo Picasso

Si trova nell’Hôtel Salé, un sontuoso palazzo nobiliare situato nel quartiere del Marais a Parigi. Inaugurato nel 1985, custodisce una straordinaria collezione di oltre 5000 opere e un ricco archivio, unica raccolta pubblica al mondo che offre una visione dettagliata della produzione artistica di Picasso.

Attraverso dipinti, sculture, incisioni e disegni, i visitatori possono esplorare l’intera gamma delle sue espressioni artistiche. Inoltre, la consultazione di schizzi, studi, bozze, fotografie, libri illustrati e film consente di seguire il processo creativo dell’artista in modo approfondito.

Il museo offre una comprensione completa della personalità artistica di Picasso attraverso la presentazione della sua collezione personale.

Questa comprende opere con cui Picasso scelse di circondarsi, come statue iberiche, maschere africane ed oceaniche, dipinti di maestri come Corot, Cézanne, Gauguin, Matisse, Rousseau il Doganiere, Renoir, Braque, Modigliani e Miro, e disegni di Degas, De Chirico e Giacometti.

Museo della Musica

Con i suoi oltre 2.000 metri quadrati di superficie nel cuore del Parc de la Villette, il Musée de la Musique, ora parte della Philharmonie de Paris, offre uno straordinario viaggio attraverso la storia e la diversità degli strumenti musicali.

Espone circa 1.000 strumenti e oggetti d’arte rari o curiosi, tra cui la celebre chitarra-tartaruga, l’ottobasso e il suggestivo flauto di cristallo. Molti di questi strumenti hanno avuto illustri proprietari nel corso dei secoli, tra cui nomi leggendari come Django Reinhardt, Frédéric Chopin e Frank Zappa.

Il museo si suddivide in due percorsi principali: uno cronologico, che abbraccia la storia delle musiche occidentali dal 1600 ai giorni nostri, e uno geografico, dedicato alle tradizioni musicali extraeuropee.

Palais de Tokyo

Conosciuto per la sua programmazione dinamica, mostre temporanee e spazi dedicati all’arte contemporanea, offre una piattaforma per artisti innovativi e avanguardisti.

Situato sulla rive droite, non lontano dalla celebre Torre Eiffel, il Palais de Tokyo fu eretto nel 1937 in occasione dell’Exposition Internationale des Arts et Techniques.

Inizialmente inaugurato con il nome di Palais des Musées d’art moderne, il museo prende il suo attuale nome dalla strada adiacente, l’Avenue de New York. Questo viale, che separa il palazzo dalla Senna, ha ricoperto il nome di Avenue de Tokyo dal 1918 al 1945. 

Centro Pompidou

Nel cuore storico di Parigi, il Centre Pompidou è rinomato per la sua struttura architettonica sorprendentemente originale ed innovativa.

Frutto della visione di Georges Pompidou, presidente della Repubblica francese dal 1969 al 1974, e del genio progettuale degli architetti Renzo Piano e Richard Rogers, è annoverato tra le principali attrazioni della città.

Al suo interno, il museo ospita il Musée National d’Art Moderne, custode della più importante collezione d’arte moderna e contemporanea d’Europa, comprendente oltre 100.000 opere che spaziano dal 1905 a oggi.

Il quinto piano è dedicato all’arte moderna, con una preziosa esposizione di correnti artistiche quali Fauvismo, Cubismo, Dadaismo, Surrealismo, Espressionismo, Astrattismo e pittura americana pre-anni ’60.

Il quarto piano, invece, accoglie opere di Neorealismo, Pop Art, Minimalismo e Monocromatismo, delineando un affascinante viaggio attraverso l’arte contemporanea.

Musei Gratuiti a Parigi

Liberté, égalité, gratuité! Parigi e la sua regione Île-de-France costituiscono un autentico scrigno di tesori artistici e culturali.

Tuttavia, esplorare l’intero patrimonio durante un singolo viaggio sarebbe un’impresa titanica e, considerando i costi d’ingresso delle varie attrazioni, anche piuttosto onerosa!

Fortunatamente, esiste un modo per godere di una significativa porzione di questo splendore senza intaccare il portafoglio. Alcuni musei parigini offrono l’opportunità di essere visitati gratuitamente, a patto di avere le informazioni giuste.

La prima domenica del mese diversi musei parigini, tra cui il Musée de la Vie Romantique e il Musée d’Art Moderne, gestiti direttamente dal Comune di Parigi, aprono le loro porte senza richiedere alcun costo d’ingresso.

Solo le Catacombe e la Cripta archeologica dell’Île-de-la-Cité fanno eccezione, richiedendo un modesto contributo durante tutto l’anno, tranne durante le mostre temporanee.