Max Galli firma la campagna abbonamenti de Il Fatto Quotidiano 

La campagna stampa, radio e TV, sviluppata in 8 soggetti, ha coinvolto 4 giornalisti de Il Fatto Quotidiano: Marco Travaglio, Peter Gomez, Antonio Padellaro e Maddalena Oliva, e 4 abbonati lettori, che attraverso il claim “Abbonati a …”, nel suo significato più ampio, sottolineavano il legame stretto, l’adesione e una connessione profonda ai valori fondanti del Fatto Quotidiano.

Abbonati all’Irriverenza, 

Abbonati al Pluralismo

Abbonati alla Coerenza

Abbonati all’Indipendenza

Abbonati all’Integrità

Abbonati all’Obiettività

Abbonati alla Trasparenza

Abbonati all’Impegno

Questi gli 8 messaggi che con l’espressione “essere abbonato a…” non si riferiscono solo alla regolare sottoscrizione di un servizio per un periodo di tempo determinato, ma denotano una connessione emotiva e un sostegno continuo alla causa e agli ideali del Fatto Quotidiano.

Abbonarsi al Fatto Quotidiano è una scelta di indipendenza. 

Un giornale che non è vincolato da interessi politici o economici. Autonomo nelle idee e nelle scelte, per avere notizie e analisi libere da influenze esterne.

Sotto la direzione creativa di Max Galli hanno lavorato Peppe Cirillo, art director e Vincenzo Celli, copy. Casa di produzione Double Vision. Fotografia di Roberto Chierici. Regia di Fabrizio De Matteis, Double Vision Film.