Rai Documentari racconta “Le Frecce Tricolori”

Nel marzo del 1961 nasceva il 313esimo Gruppo Addestramento Acrobatico dell”Aeronautica Militare, meglio noto come “Frecce Tricolori”. Il documentario, In onda mercoledì 10 gennaio in prima serata su Rai 3, ripercorre la storia del volo acrobatico sin dalle sue origini raccontando l’eccellenza della Pattuglia Acrobatica Nazionale, che da oltre sessant’anni è uno dei simboli del nostro Paese, con uno spaccato sulla formazione 2023 mentre si prepara per la storica manifestazione aerea del Centenario dell”Aeronautica Militare.

“Il docufilm sulle Frecce Tricolori ha rappresentato una grande sfida, presentandosi come un prodotto particolare ed unico: sebbene non manchino i documentari dedicati alle grandi formazioni del volo acrobatico, mai prima d’ora sono stati raccontati la vita e il significato di una pattuglia acrobatica partendo dalla quotidianità e dal lavoro meticoloso e costante, necessario per raggiungere l’eccellenza. In questo caso, poi, si entra nel mondo della Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica Militare, considerata  una delle migliori pattuglie acrobatiche a livello internazionale”, dichiara Stefano Salvati, autore e regista del documentario.

“Le Frecce Tricolori”, una produzione Daimon Film in collaborazione con Rai Documentari e con il patrocinio e la partecipazione dell’Aeronautica Militare, racconta una delle storie più affascinanti e storicamente avvincenti dell’Aeronautica Militare, quella della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori, descrivendo le attività quotidiane di questo particolare reparto di volo della Forza Armata, che mantiene ancora oggi il primato di pattuglia acrobatica più numerosa al mondo e che ha il compito di rappresentare in Italia e all’estero l’impegno e le capacità degli uomini e delle donne dell”Aeronautica Militare. 

Il racconto è accompagnato da spettacolari immagini in volo,  che catturano lo spettatore dandogli quasi la sensazione di essere insieme ai piloti a bordo degli MB339PAN delle Frecce Tricolori.

Mentre assistiamo alla preparazione e all’esecuzione del volo – un’attività complessa, delicata e precisa che richiede impegno e attenzione – dal documentario emerge anche il senso di “grande famiglia” che caratterizza l’intero gruppo di piloti, tecnici e specialisti della PAN: legami profondi, amicizia e rispetto reciproco sono aspetti fondamentali per uomini che, quando si esibiscono, riescono a volare a circa 700 chilometri all’ora, in formazione da dieci, a meno di due metri di distanza uno dall’altro e con comandi esclusivamente analogici, senza alcun ausilio tecnologico. 

Il lavoro di squadra e la fiducia reciproca sono gli elementi portanti di questo straordinario team, un insegnamento che affiora dalle interviste e dalle riflessioni degli stessi protagonisti. 

Disciplina, senso di unità e appartenenza, ma anche fiducia nell’altro e consapevolezza della complessità di un volo che ogni volta emoziona centinaia di migliaia di spettatori. Sono i valori che i membri della pattuglia hanno ben chiari ogni volta che intraprendono un volo, consapevoli che ogni percorso regalerà loro ricordi ed emozioni indimenticabili.

Rai Documentari rende omaggio alla storia di un grande orgoglio italiano, esaltando l’eccellenza dell’Aeronautica Miliare e mettendo in luce l’impegno e l’intenso lavoro di addestramento e perfezionamento che dà vita alla magia delle Frecce Tricolori.

Scheda tecnica

Una produzione: Daimon Film

In collaborazione con: Rai Documentari

Autori: Stefano Salvati, Marco Tarozzi

Prodotto da: Raffaella Tommasi 

Regia: Stefano Salvati

Durata: 90’

Anno: 2023