Il Sole 24 Ore, al via 4 iniziative per festeggiare i 40 anni della Domenica

Sono 4 le iniziative pensate per festeggiare i 40 anni de Il Sole 24 Ore Domenica, l’inserto culturale che ha fatto scuola tra le pagine culturali dei quotidiani italiani. Un’installazione multimediale in Stazione Centrale, un grande evento al Castello Sforzesco con i maggiori rappresentanti del mondo della cultura e due libri in edicola e in libreria.

Dopo le anticipazioni al Salone del Libro di Torino e al Festival dell’Economia di Trento e la presentazione del logo dedicato all’anniversario prima dell’estate, le celebrazioni dei 40 anni della Domenica giungono nel vivo a partire da oggi, giorno in cui è uscito il primo numero dell’inserto culturale del Sole 24 Ore: 4 dicembre 1983. 

Prende infatti il via l’installazione digitale nel circuito “Pillole di cultura”, il progetto promosso da Grandi Stazioni Retail a Milano Centrale e reso possibile dal “Mosaico”, un’installazione unica e suggestiva: 18 monitor ad alta definizione, che si inseriscono come tessere di un avveniristico mosaico in Galleria e che dialogano con gli iconici spazi che li ospitano, proietteranno il videoracconto ideato dall’inserto culturale del Sole 24 Ore. 

L’installazione digitale raccoglie in un video l’animazione di 40 domande sulla cultura, arricchite da potenti illustrazioni, pensate per sottolineare che sapersi porre le giuste domande è essenziale per saper interpretare il futuro.

Per festeggiare i suoi primi 40 anni la Domenica del Sole 24 Ore ha infatti scelto 40 domande, con il contributo di Chiara Somajni, a volte semplici, a volte molto complesse, per stimolare riflessioni, aprire dibattiti, aprirsi al cambiamento e imparare ad interpretarlo. 

Nella consapevolezza di sapere di non avere risposte certe e con la sola presunzione che queste domande facciano scattare un lampo di riflessione, un momento di sosta nella confusione della realtà. 

Domande che chiedono di capire un po’ meglio la realtà che ci circonda, perchè farsi delle domande, tutti insieme, è il primo passo che si deve compiere per avere una migliore conoscenza di noi stessi, del tempo e del mondo che viviamo. 

Perché è nella cultura che siamo immersi tutti i giorni, in tutti gli atti della nostra vita quotidiana, dagli affetti al lavoro, dal tempo libero ai diritti, dalle circostanze economiche alla contemplazione delle bellezze artistiche.

Domande che, oltre che ad essere animate sui 18 schermi in Stazione Centrale, verranno riproposte anche nell’ “Agenda della Domenica”, a cura di Maria Luisa Colledani in edicola dal 10 dicembre e in libreria dal 15/12, e negli allestimenti del grande evento che si terrà al Castello Sforzesco martedì 12 dicembre dalle ore 16.00: un evento in collaborazione con il Comune di Milano che vede, accanto ai vertici del Gruppo 24 ORE, la partecipazione del Ministro della cultura Gennaro Sangiuliano, del Sottosegretario di Stato alla Cultura Vittorio Sgarbi e dell’assessore alla Cultura Comune di Milano Tommaso Sacchi. 

Molti gli esponenti del mondo delle imprese e delle istituzioni culturali: Patrizia Asproni, Presidente Fondazione Industria e Cultura, Cristiana Collu, Direttrice Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Giovanna Forlanelli, Presidente Fondazione Luigi Rovati, Arturo Galansino, Direttore Generale Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze Luigi Abete, Presidente Associazione Imprese Culturali e Creative (AICC), Guido Borsani, Presidente Fondazione Deloitte Antonio Calabrò, Presidente di Museimpresa e Direttore della Fondazione Pirelli, Giuseppe Lupo, scrittore e docente universitario, Marco Sammicheli, Direttore Museo del Design Italiano, Triennale Milano. 

Durante il convegno interverranno anche gli editori tra i quali Alessandra Carra, Amministratrice delegata Gruppo Feltrinelli, Teresa Cremisi, Presidente Adelphi, e Elisabetta Sgarbi, Direttore Generale e Direttore Editoriale La nave di Teseo. 

Per un excursus nella storia del supplemento culturale interverranno l’ex direttore del Sole 24 Ore Gianni Locatelli, il fondatore della “Domenica” Armando Torno ed Enrico Salza, Presidente Tinexta e Intesa Sanpaolo Highline, già Vicepresidente e amministratore delegato de “Il Sole 24 Ore”. Main Partner dell’evento è Unicredit; Event Partner sono Luiss Guido Carli e UnipolSai.

Ad arricchire l’evento di celebrazione, tutti i partecipanti potranno visionare l’opera “Grande sfera di giornali” dell’artista Michelangelo Pistoletto, realizzata in occasione dei 40 anni della Domenica proprio utilizzando la carta pressata dell’inserto. La stessa opera sarà poi ospitata presso la nuova sede del Sole 24 Ore, nel quartiere Bicocca, in prestito per un anno dalla celebrazione.

Completa le iniziative per i 40 anni dell’inserto culturale della Domenica il libro “Perchè Domenica” a cura di Stefano Salis, che sarà in edicola dal 17 dicembre.

Tutte le iniziative editoriali e di comunicazione sono raccolte per un ampio racconto nel sito dove la community di appassionati dell’inserto culturale potrà scoprire gli appuntamenti e condividere le proprie domande preferite.