Mattia Parietti Head of Creative di Playground 

Continua la crescita dell’organico di Playground, digital agency milanese associata ad UNA Aziende della Comunicazione Unite, specializzata nello sviluppo di esperienze digitali per brand nazionali ed internazionali. A fare il suo ingresso in agenzia in qualità di Head of Creative è Mattia Parietti, che si occuperà di guidare il team di giovani talenti creativi, coordinando l’ideazione e lo sviluppo di progettualità per clienti consolidati e new business, in ottica di UX&UI.

Mattia Parietti

Classe 1990, Mattia è laureato in Design della Comunicazione al Politecnico di Milano e, dopo i primi passi professionali in studi di piccole dimensioni, entra nel mondo della consulenza digitale in frog, dove matura una solida esperienza nella progettazione di servizi e di applicazioni per importanti multinazionali operanti nel settore finanziario, bancario, assicurativo e farmaceutico, per citarne alcuni. 

Tra i principali progetti spiccano l’applicazione mobile MyAXA, una delle prime nel settore assicurativo ad integrare un’esperienza ibrida con chatbot e customer care e a permettere l’apertura di un sinistro via app, e MediRedi, una piattaforma B2C disegnata e sviluppata in tempo record per alleggerire il sistema sanitario inglese durante l’emergenza Covid-19 grazie alla telemedicina.

La passione per il design e la predisposizione a condividere la sua esperienza nel digital si estendono all’ambito della formazione universitaria: è infatti impegnato come professore a contratto in corsi presso la Domus Academy di Milano e  la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), oltre ad annoverare varie esperienze come relatore ospite presso l’’University of Applied Arts di Bielefeld, l’EAFIT di Medellín, il Politecnico di Milano e TAG.

Sono stato rapito dall’ambiente stimolante e pieno di energia, dall’ecletticità dei talenti e dal variegato portafoglio di clienti che si affidano a Playground: questi elementi rappresentano le condizioni ideali per costruire una solida cultura del design, obiettivo che sarà al centro del mio lavoro, oltre ad aiutare il team creativo a coltivare ed esprimere al meglio le proprie capacità”, ha affermato Mattia Parietti.