Isole Canarie lancia la campagna “Un clima di orgoglio” per i viaggiatori della comunità arcobaleno

Le Isole Canarie sono una destinazione affermata per la comunità LGBT da oltre 50 anni. Non soltanto per l’imbattibile combinazione di spiagge infinite e il miglior clima del mondo, ma anche per la sua vasta offerta di divertimento a 360°. Alloggi, locali, vita notturna e numerosi eventi sulle isole sono dedicati alla comunità LGBT. Località come Maspalomas e Playa del Inglés a San Bartolomé de Tirajana a Gran Canarie sono infatti alcune delle mete di intrattenimento LGBT più frequentate d’Europa. Nella città di San Bartolomé de Tirajana a Gran Canaria, per esempio, l’8 maggio 2024 si celebra il “Maspalomas Pride”, il primo evento Pride del calendario europeo: un festival di 10 giorni che attrae oltre 200.000 persone.

Per questa sua forte vocazione, il Turismo delle Isole Canarie ha dunque lanciato  “Un clima di Orgoglio“, una campagna digitale creata per rafforzare il posizionamento di queste isole come destinazione turistica amica delle comunità arcobaleno. 

Il video mostra come  tutte le isole siano caratterizzate da un clima di accoglienza e rispetto  diffuso nei confronti della comunità LGTB ed è un Manifesto di 50 secondi, supportato da piattaforme che garantiscono una visione ottimale e un targeting specifico, sfruttando i canali YouTube, Beintoo e Azerion. 

Per quanto riguarda i social media, la campagna si focalizza su Facebook e Instagram. Dal video principale si sono prodotti quattro Reels da 15 secondi e il messaggio è stato adattato anche al formato Carousel Stories. 

Il video (dal 13 novembre) è diffuso in 5 mercati: in Spagna (escluse le Isole Canarie) fino al 30 novembre, nel Regno Unito, in Germania, Francia e Italia fino al 10 dicembre. Si tratta di un’iniziativa in cui le isole hanno investito 800.000 euro.

Il segmento del turismo LGTB alle Canarie rappresenta un volume annuo stimato di 450.000 turisti; il fatturato generato nel 2022 è stato di oltre 960 milioni di euro. Solo il 2,7% del totale dei turisti atterrati alle Canarie rappresenta circa il 5,4% degli arrivi totali. Le persone che rappresentano la comunità LGBT vengono da Gran Bretagna, Germania e Spagna e spendono quattro volte di più rispetto alla media, e le strutture ricettive che si rivolgono alla comunità arcobaleno hanno tassi di occupazione e redditività più elevati. 

L’epicentro principale dell’offerta LGTB è Maspalomas. Si tratta di un’area con un’alta concentrazione di strutture ricettive LGTB-friendly, tra cui lo Yumbo Centrum, il primo centro commerciale al mondo progettato per la comunità, con oltre 200 fra locali, negozi e servizi.

A Fuerteventura, invece, ci sono spiagge incontaminate, come Corralejo, Sotavento o Cofete, mentre a Tenerife, Tejita Beach è la spiaggia LGTB per eccellenza. Infine, a Lanzarote, c’è anche il villaggio nudista di Charco del Palo con le sue piscine naturali.

A questi,  si aggiunge uno degli eventi più conosciuti delle isole, il Carnevale di Tenerife e Gran Canaria dove spicca la cerimonia per la scelta della Regina del Carnevale, mentre a Gran Canaria il momento clou è il Gala delle Drag Queen.