L’Eco della Stampa insieme a Facta per contrastare la disinformazione nell’universo dei Media

L’Eco della Stampa, player italiano nel campo del media monitoring, e Facta.news, tra le principali redazioni di fact-checking, siglano una partnership orientata al debunking delle fake-news che hanno condizionato la percezione di alcuni ambiti di mercato. Si tratta di un ciclo di puntate video rivolte ai professionisti della comunicazione e del giornalismo, dedicate all’analisi e al contrasto della disinformazione nei media, con particolare attenzione ai principali settori industriali.

Il format è chiamato Facta Manent e consiste in dirette video della durata di circa mezz’ora. Durante ogni puntata, incentrata su un settore industriale specifico, un esperto di Facta presenterà tre notizie o tematiche “fake” fornendo un’analisi dettagliata per smontare le false informazioni attraverso il fact-checking. 

Gli spettatori saranno invitati a interagire tramite la chat, consentendo un coinvolgimento diretto e la possibilità di porre domande all’esperto. Ogni puntata resterà disponibile per la consultazione on-demand all’interno dell’area Community del sito ecostampa.it.

La prima puntata, in programma giovedì 23 novembre, si chiamerà Fake food e sarà dedicata alla disinformazione nel settore alimentare, tema particolarmente sensibile a seguito dell’introduzione sul mercato di farine a base di insetti, nel marzo del 2022. 

Gli incontri successivi si concentreranno ciascuno su un settore diverso, come ad esempio automotive, energia o media.

Pietro Biglia, marketing manager de L’Eco della Stampa, ha commentato: “Siamo entusiasti di avviare questa collaborazione con Facta.news su una questione sempre più rilevante e attuale come la disinformazione sui media. In quanto principale realtà nel settore del media monitoring in Italia riteniamo cruciale affrontare il tema di un’informazione sempre più difficile da interpretare. Soprattutto relativamente alla disinformazione in ambito di business, che rischia di tradursi in pesanti costi per le aziende, anche in termini di reputazione. Questo ciclo di incontri rappresenta un passo significativo in questa direzione, offrendo a comunicatori e giornalisti un punto di partenza verso l’analisi delle fake news e il fact-checking in ambito industriale”.

Giovanni Zagni, direttore di Facta, ha dichiarato: “Il mondo delle aziende è spesso meno considerato quando si tratta di fenomeni come la disinformazione, ma le conseguenze in termini di reputazione, quando non direttamente economiche, possono essere rilevanti. Siamo molto contenti di questa nuova collaborazione con L’Eco della Stampa, con cui speriamo di sensibilizzare e coinvolgere molte realtà del mondo imprenditoriale”.

L’evento live Fake Food è in programma giovedì 23 novembre alle ore 11:00.