AIR3 lancia una nuova rubrica sul canale YouTube per promuovere le diverse sensibilità dei registi 

AIR3 – Associazione Italiana Registi, inizia un percorso per migliorare la propria comunicazione, lanciando una nuova rubrica sul canale YouTube. 

Ci spiega Massimo Sbaraccani regista, creative director e associato AIR3, impegnato nella Comunicazione e nel Tavolo YouTube dell’associazione: “Comunicare AIR3 non è solo promuovere le attività svolte per gli associati e le relazioni che abbiamo con l’esterno. È anche raccontare le professionalità e le sensibilità creative degli associati. Abbiamo così studiato e creato contenuti veicolati principalmente su YouTube, ma anche su tutti gli altri social di AIR3, per far conoscere gli associati e il nostro lavoro.” 

Matteo Alberti , regista e associato AIR3 che si occupa del Tavolo YouTube, allarga il campo visivo: “Come associato e co-fondatore insieme a Fabrizio De Matteis, un altro associato AIR3, della realtà produttiva Double Vision Film, percepivo il potenziale di YouTube. È stato naturale fornire risorse e competenze per produrre contenuti inediti, che raccontassero AIR3 e, in senso più ampio, il mestiere del regista.” 

Il nuovo format si intitola AIR3 DIRECTOR’S CUT e, in ogni episodio, un regista AIR3 racconterà il dietro le quinte di un proprio progetto che lo rappresenta in modo particolare e gli obiettivi, le scelte stilistiche e produttive, le difficoltà e le curiosità, per condividere con lo spettatore anche la sensibilità e la sua personalità e visione creativa. 

La prima puntata della nuova rubrica è dedicata a Dario Piana, regista associato AIR3 sin dalla sua nascita, che presenta un progetto realizzato in “Virtual Production”, innovativa tecnologia di produzione che integra elementi virtuali in tempo reale durante le riprese, creando ambienti e situazioni immaginarie direttamente sul set. 

Il progetto raccontato è quello dello spot TV “Rotoloni Regina”, realizzato insieme a EDI – Effetti Digitali Italiani. 

Essendo il progetto di questa prima puntata molto particolare, il video è stato realizzato presso la sede di EDI, coinvolgendo anche Pasquale Croce, co-fondatore di EDI e Virtual Production Supervisor.