Calcutta ‘live’ dal tetto di via Asiago su Rai Play in esclusiva fino al 24 novembre

Il concerto di Calcutta dal tetto della Rai di via Asiago, a Roma, si può ascoltare e vedere in esclusiva su RaiPlay e sarà disponibile fino al 24 novembre 2023. La versione audio è nella library anche di Rai Play Sound. 

Quasi 40 minuti di esibizione sulla terrazza dello storico edificio di Radio Rai, durante i quali Edoardo “Calcutta” D’Erme, artista di riferimento del nuovo cantautorato italiano, ha proposto per la prima volta in versione “ live” , il 20 ottobre scorso, alcune delle canzoni del suo ultimo album “Relax“, pubblicato per l’etichetta Bomba dischi, a cinque anni dal precedente. 

Spettacolari le riprese a cura delle Esterne Rai di Radio e Tv e del Settore Multipiattaforma, con l’artista di Latina e la sua band in un paesaggio urbano unico , tra palazzi metropolitani con la scenografia naturale di tetti e cortili di Roma e la cupola di San Pietro sullo sfondo. 

Un racconto musicale, trasmesso, venerdì scorso, da Radio2, attraverso il quale- dice Gino Castaldo- “Calcutta” porta immediatamente in un mondo surreale e immaginifico parlando di cose di tutti giorni. 

«Non ero mai finito a letto con una di destra», nota in “Controtempo”, e in “Due minuti” afferma: «Ho scritto un vangelo che parla di te ma ora è troppo tardi ho paura di dirtelo», e tenta perfino una sintonia generazionale: «Non ce ne fregava niente dormire nudi sui tetti / l’eclissi su Roma e la tua Coca light», per poi capitolare in un definitivo «sembriamo tutti falliti». 

Ci sono poi le nuovissime “Preoccuparmi”, “Loneliness” e “ Un giro con te”, che il pubblico di giovani in strada, numerosissimo in via Asiago, cantava già a memoria, a poche ore dall’uscita sulle principali piattaforme di musica. 

Non potevano, poi, mancare alcuni dei brani più amati di “Calcutta” , come “Paracetamolo”, “Cosa mi manchi a fare” e “Del verde”. 

“Siamo molto grati a “Calcutta” di aver accolto un invito, che aveva l’obiettivo di rompere gli schemi dei tradizionali ‘live’ radiofonici”- afferma il responsabile di Radio Rai Flavio Mucciante, secondo il quale la musica dal vivo “rappresenta oggi un universo a sé stante, sempre più rigoglioso e vitale, nel quale è necessario riposizionarsi con idee, proposte e format originali in grado di creare eventi unici”.  E in questo senso– conclude Mucciante- “ la radio è il mezzo che meglio di ogni altro può rappresentare il ‘trait d’union’ tra l’artista e il suo pubblico”.