“Ratline – La fuga dei nazisti”, il podcast che racconta la fuga dei criminali nazisti nel secondo dopoguerra

Dal 23 ottobre è disponibile su RaiPlay Sound Ratline – La fuga dei nazisti, il primo podcast prodotto da Storielibere in esclusiva per Rai Radio 1. 

Ratline, la linea dei topi, è il nome della rotta di fuga su cui riuscirono a scappare dall’Europa molti criminali nazisti, quasi tutti diretti in Argentina. Quattro di loro, in particolare, meritano attenzione, per la dedizione e la crudeltà con cui servirono il male assoluto. 

Josef Mengele, il medico angelo della morte di Auschwitz. Klaus Barbie, assassino e torturatore che imperversò a Lione. Erich Priebke, il boia delle Fosse Ardeatine. Adolf Eichmann, “Lo zar degli ebrei”, l’uomo che ne organizzava i trasporti ai lager. I loro crimini mostrano sin dove può spingersi l’obbedienza e dove può arrivare l’assenza di pietà. 

Le loro fughe rivelano l’arroganza dei colpevoli, ma anche l’avidità e la colpa imperdonabile dei complici, in una rete di aiuti e connivenze che andava dal Vaticano fino all’Argentina di Juan Peron, passando per l’Alto Adige e per Genova. 

Ratline racconta come, nel secondo dopoguerra, questi uomini spietati riuscirono a fuggire e a rifarsi una vita in Sud America per sottrarsi alle loro responsabilità e alla giustizia. 

Ma anche come, alla fine della via dei topi, ad attendere tutti loro ci fosse un ineluttabile destino. 

Nei primi tre episodi disponibili si raccontano le storie di questi criminali e di come le loro vicende personali si sono intrecciate con la Storia dell’ultimo secolo. 

Ratline – La fuga dei nazisti è un podcast scritto a voce dallo scrittore Riccardo Gazzaniga, ispirato dalle ricerche che l’autore ha fatto per la stesura del suo romanzo In forma di essere umano (Rizzoli, 2022). La supervisione editoriale è di Guido Guenci, la regia di Gianni Gozzoli.