Brand Revolution 2023: il presente ed il futuro della comunicazione stampata

L’edizione 2023 di Brand Revolution è ancora carica di novità, ecco altre anticipazioni di quanto sarà presentato a Milano il 26 e 27 ottobre.

Le Talk: testimonianze dei cambiamenti in atto

Le talk di questa edizione, momenti di confronto tra i partecipanti al laboratorio creativo, sono un condensato di innovazione e offrono, percorrendo i dietro le quinte dei progetti, uno spaccato di grande ispirazione non solo sui trend di comunicazione ma anche sui cambiamenti socio-culturali che stiamo vivendo. Non si parlerà solo di stampa ma di tutto quello che serve: dal design della comunicazione visiva a quella verbale.

“I brand coinvolti sono molto contemporanei, alcuni sono addirittura nati da esigenze che prima non esistevano e quindi già di per sé la loro esistenza esprime un trend, una evoluzione della nostra società”, commenta Valentina Carnevali, Chief Marketing Officer di Stratego Group e Project Leader di Brand Revolution. “Nelle talk condividono il loro percorso di laboratorio fatto in questi mesi in team con agenzie, stampatori e produttori alla ricerca di soluzioni per scelte comunicative coerenti con il loro di portato valoriale e necessità di business.”

La Casa degli Errori

Tra le novità di quest’anno, Brand Revolution offre una riflessione sul rapporto tra esperienza digitale e materialità degli oggetti stampati, anche e soprattutto alla luce delle recenti conversazioni sull’Intelligenza Artificiale, la realtà aumentata e il metaverso. 

Qual è il ruolo che la comunicazione stampata avrà in futuro? Come si integrerà alle nuove esperienze digitali immersive che i brand già stanno cominciando a usare per creare una relazione con i consumatori?

Per parlarne, anzi per sperimentare questo argomento, Brand Revolution in partnership con il creative tech studio Experiency e l’azienda di stampa Grafical, invita i visitatori nella Casa degli Errori.

“Con la casa degli errori abbiamo voluto offrire un viaggio unico in cui le sfide reali della comunicazione stampata si fondono con l’ambiente stimolante del Metaverso”, dichiarano Monica Magnoni e Geo Ceccarelli, founder di Experiency. “Siamo entusiasti di contribuire a questa iniziativa all’interno di Brand Revolution, che rappresenta in pieno il nostro approccio phygital come integrazione sinergica dell’esperienza fisica e digitale.”

Tre porte tra cui scegliere, tre stanze diverse dentro una casa nel Metaverso, quattro misteriosi contenuti per ogni stanza. Ciò che accade nel Metaverso rimane nel Metaverso? Non proprio. 

In un’esperienza virtuale e immersiva, indossando i visori di realtà virtuale, si scopre tutto quello che può andare storto nel mondo tangibile della realizzazione di un progetto stampato e si impara come correggerlo. 

Il percorso si chiude ricevendo un prodotto stampato, scelto perché rappresenta il proprio errore preferito, a eterna memoria di ciò che, una volta stampato, non può più essere corretto.

Oltre alla Casa degli Errori, e alle Talk, l’allestimento dello Human Park è costituito da molte zone, ognuna rappresentativa di qualcosa. 

Il parco si scompone in attrazioni singole che verranno utilizzate anche nello spazio espositivo, per indicare ai visitatori le aree tematiche a loro più congeniali.

LAB: i sei progetti dei brand, frutto del laboratorio sperimentale che ha coinvolto tutti gli attori, brand, agenzie, stampatori e fornitori di materiali;

Touch and Chat: il salotto degli stampatori e fornitori che accoglieranno i visitatori con il meglio della loro produzione; 

Brand Revolution Creative: dedicato ad agenzie, designer e creativi che metteranno in mostra il loro lavoro creativo, il loro stile e linguaggio personale;

Talk: l’arena dove saranno raccontati i trend della comunicazione stampata e le necessità del mercato.

Workshop: momenti di formazione dedicati ai partecipanti per mostrare e trasmettere la competenza che serve per realizzare un progetto di comunicazione.