“Grazia” in edicola con un numero speciale dedicato al design

Grazia, il magazine di Reworld Media diretto da Silvia Grilli, è in edicola da domani con un numero straordinario dedicato al design che vede Emiliano Salci e Britt Moran di DIMORESTUDIO in qualità di direttori ospiti.

Un’edizione speciale della rivista che racconta attraverso lo sguardo dei due architetti e designer la vera intimità della casa: un dialogo tra forme, spazi e oggetti intimi, riservati e domestici, ma al contempo ricercati, eleganti e sofisticati. Un accostamento di elementi vintage e contemporanei che evoca ricordi, sogni ed emozioni.

“Sono orgogliosa di questa collaborazione con DIMORESTUDIO, un duo di designer straordinari”, dice Silvia Grilli, direttrice di Grazia. “Emiliano Salci e Britt Moran hanno dato vita a un’edizione calda e raffinata che esplora spazi intimi dove ritrovare se stessi, gli affetti veri e le cose che contano. Un bisogno che le lettrici e i lettori di Grazia sentono più che mai in questi tempi complicati”.  

“Esplorare l’intimità attraverso le case che abitiamo. È il tema che abbiamo scelto per questo numero di Grazia dedicato al design”, dichiarano Emiliano Salci e Britt Moran di DIMORESTUDIO. “L’intimità è legata a doppio filo al nostro modo di fare design e l’abbiamo declinata negli aspetti che più ci piacciono. Amiamo esplorare e viaggiare tra le epoche, innescare dei cortocircuiti tra le arti: cinema, letteratura, moda, teatro. DIMORESTUDIO esiste da 20 anni, un anniversario che ci invita a riflettere su cosa siamo stati e cosa desideriamo per il futuro. C’è bisogno di fermarsi a riflettere, per contrastare la velocità e frenare l’ossessione di esporsi nutrita dai social network. Abbiamo bisogno di solidità, di cose concrete, di oggetti da toccare, di libri e giornali di carta. Come queste pagine in cui abbiamo cercato di raccontarvi cosa ci piace. E siamo molto felici di averlo fatto con Grazia”.

Gli architetti sono anche protagonisti di un’intervista esclusiva che apre questa edizione speciale di Grazia. Emiliano Salci – ex direttore artistico di Cappellini – e Britt Moran – ex graphic designer nato nella Carolina del Nord – sono due talenti che si fondono perfettamente tra loro. 

Nelle pagine del magazine ripercorrono la storia dello studio dal 2003 a oggi e sottolineano che ciò che contribuisce a dare significato alle loro creazioni è la visione e il gusto unici e personali derivanti dalle loro interazioni individuali e culturali con il mondo.

Nel numero di Grazia i direttori ospiti accompagneranno le lettrici in un vero e proprio viaggio, dai loro luoghi del cuore al servizio moda che avrà come protagoniste le Muse di DIMORESTUDIO, donne che si sono distinte nei loro campi e sono accomunate da un gusto estetico molto personale e sofisticato, tra cui Osanna Visconti, Martina Mondadori, Luisa delle Piane, Pinky, Monica Flaborea, Ana Gimeno, Bettina Oldenburg, Federica Viero, Elodie Ottow e Letizia Ciatti. 

Si passerà poi agli oggetti simbolo di DIMORESTUDIO, a pezzi iconici di riutilizzo nel rispetto dell’ambiente o di design storico, fino agli abiti vintage e agli accessori scelti e commentati da Emiliano e Britt.

Ad arricchire questo numero una carrellata di artisti che ispirano il loro lavoro: da David Bowie ad Hedi Slimane, da Nicola Guiducci a Donald Judd, da Piero della Francesca ad Eileen Gray da Michelangelo Antonioni a Luigi Ghirri.

Immancabile il connubio tra design, moda e bellezza. In particolare nella rubrica beauty si entrerà nei due spazi più “intimi” della casa – la camera da letto e il bagno – in un’ottica di benessere fisico e mentale: che cosa favorisce il relax, i rituali della buonanotte per viso e corpo, oltre alle esperienze spa da ricreare nella propria stanza da bagno.

L’attrice Valeria Bruni Tedeschi è la star di copertina di questa edizione speciale di Grazia che posa nella storica sede di DIMORESTUDIO in via Solferino, a Milano, e parla di sé, del suo nuovo film alla Festa del Cinema di Roma e del mondo intimo in cui ha realizzato il sogno di crescere i suoi figli.