Tina Berenato ridisegna il Gambero Rosso

Grande successo per la nuova veste grafica del Gambero Rosso. Dopo la presentazione ufficiale a Milano, il magazine del panorama enogastronomico ha superato alla grande anche la prova dell’edicola dove i primi riscontri di vendita sembrano confermare il generalizzato apprezzamento da parte del pubblico della rivoluzione in atto.

Gambero Rosso. Dalla parte del gusto. È questo lo slogan scelto per accompagnare la trasformazione del mensile. 

Rinnovato nel formato, più piccolo e maneggevole, e nella testata, il nuovo numero ha debuttato in edicola il 4 ottobre con la copertina dedicata ai migliori vini italiani. 

A definirlo in questa nuova veste, Tina Berenato, designer e art director messinese a cui era già stato affidato, qualche mese fa, il restyling delle Guide.

“Con il contrasto tra la gommatura lucida e a rilievo della testata e la piacevole consistenza della sua carta opaca” racconta l’art director “la copertina del magazine anticipa subito il sorprendente viaggio sensoriale, racchiuso in ogni numero, tra le storie e i sapori. Ogni racconto è potenziato da immagini dal grande formato, in un equilibrio di spazi bianchi ed elegante rigore editoriale che ritorna all’interno delle tre grandi sezioni Wine, Food e Travel segnate da riconoscibili cromie”.