Coverflex lancia la sua prima campagna Out Of Home

Ha ufficialmente inizio la prima campagna Out Of Home “Preistoria” di Coverflex, la piattaforma di welfare che permette la distribuzione di benefit e la retribuzione flessibile per i dipendenti. Utilizzando l’ironia, la campagna non si limita a raggiungere i datori di lavoro, bensì ha l’obiettivo di portare all’attenzione di tutti coloro che usufruiscono quotidianamente dei benefit come la maggior parte di questi al giorno d’oggi non sono più al passo con il mondo del lavoro e abbiano dunque la necessità di essere aggiornati.

Il concept è semplice: la soluzione di welfare all-in-one proposta da Coverflex è così innovativa che in confronto molte altre proposte appartengono alla “preistoria”; messaggio che viene poi trasmesso in tono ironico tramite l’utilizzo di visual creativi monocromatici e minimali che vedono un grande dinosauro interagire con oggetti appartenenti alla modernità.

La campagna, che avrà luogo a Milano e durerà fino al 15 ottobre, si concretizza in due azioni comunicative diverse: la prima, in contemporanea con l’inizio effettivo della campagna, vede l’affissione di 100 poster in oltre 60 stazioni delle linee rossa, verde e gialla della metropolitana milanese, mentre la seconda azione avrà invece inizio il 2 ottobre quando appariranno in alcune zone della città come Bicocca, Centrale, CityLife, Porta Nuova, Porta Venezia e Tortona ben 80 Green Graffiti, installazioni coperte di una particolare soluzione che interagendo con l’energia solare innesca un processo che permette al graffito di produrre ossigeno e al contempo ridurre gli inquinanti.

Questa campagna sottolinea uno degli aspetti fondamentali della missione di Coverflex: mettere il dipendente al centro. Per questa ragione abbiamo deciso di rivolgerci non solo a coloro che in azienda hanno potere decisionale sullo sviluppo di piani welfare, ma anche alle persone che i benefit li utilizzano tutti i giorni, ovvero i dipendenti. L’obiettivo è quello di raccontare il welfare aziendale in modo diverso, come un valore aggiunto e un sistema che evolve insieme al mondo del lavoro.” – afferma Chiara Bassi, Country Manager di Coverflex.

“Alcune soluzioni di welfare aziendale a cui i dipendenti in Italia sono abituati sono ferme al passato, poco in linea con il mondo del lavoro di oggi. Ecco il perchè dei dinosauri, protagonisti della nostra campagna. Vorremmo che le persone pensassero a Coverflex come a un meteorite: da quando siamo atterrati, le cose non sono più le stesse!” – conclude Francisco Peres, Brand Executive dell’azienda.

Credits:

Creative Director – Anna Federica Ferrara

Copywriter – Giulia Galbiati

Media Strategist – Mattia Rizzi

Client Manager – Felipe Escatena

Agency – Jungle

Media Agency – OFFMedia