La Freccia, le donne al centro del numero di ottobre

Mete e tante storie di donne (stra)ordinarie sulla Freccia di ottobre. A cominciare da quella narrata da Paola Cortellesi, al debutto dietro la macchina da presa con il film C’è ancora domani

Siamo nella seconda metà degli anni ’40 e Delia, la sua donna (stra)ordinaria, ha il coraggio di ribaltare gli schemi patriarcali accettati fino a quel momento perché era quello che la società si aspettava da lei. 

Il racconto, ambientato nel passato, incontra parecchie affinità con il presente. La pellicola, che apre la 18° Festa del cinema di Roma di cui Ferrovie dello Stato Italiane è sponsor ufficiale, quest’anno vede protagoniste molte donne: dall’indimenticabile Anna Magnani, volto simbolo di questa edizione, a Isabella Rossellini, che riceverà il premio alla carriera.

(Stra)ordinarie anche le mete proposte questo mese. Alla scoperta del nuovo Cammino che attraversa le colline del Prosecco tra Conegliano e Valdobbiadene o a quello a suon di musica nei territori di Matera e Potenza. 

E ancora un percorso nell’entroterra pugliese, alla ricerca delle tracce francesi nascoste tra i borghi del Salento, un approfondimento su Vicenza per visitare i capolavori del Palladio e un tour tra i monumenti gastronomici di Bologna, dalle tagliatelle ai tortellini, dal ragù alla mortadella. 

Infine, straordinario è l’obiettivo della startup Ridaje, vincitrice della challenge Open Innovation di FS Italiane, che punta a reinserire nel tessuto sociale le persone fragili attraverso un progetto di cura dei giardini urbani.

Anche la cultura regala momenti eccezionali. A Torino, con gli scatti senza tempo di Mimmo Jodice esposti alle Gallerie d’Italia, e a Milano, con l’opera del pittore cretese El Greco analizzata attraverso i suoi viaggi lungo il Mediterraneo, da Candia a Venezia, da Roma a Toledo.